KEYSTONE
Fmi e Wto chiedono che i governi riducano le restrizioni agli scambi commerciali.
MONDO
24.04.2020 - 16:060

Fmi e Wto: «Ridurre le restrizioni agli scambi commerciali»

Le due organizzazioni internazionali rivolgono un appello affinché non si ceda alla tentazione d'intensificarle

NEW YORK - Il Fondo monetario internazionale (Fmi) e l'Organizzazione mondiale del commercio (Omc/Wto) chiedono ai governi di ridurre le restrizioni agli scambi commerciali.

In una nota congiunta le due organizzazioni internazionali rivolgono un appello affinché non si ceda alla tentazione d'imporre o intensificare le restrizioni commerciali. Scambi commerciali aperti, affermano, possono favorire la crescita e la creazione di posti di lavoro.

«Una maggiore attenzione» dovrebbe essere data al «ruolo delle politiche commerciali aperte per sconfiggere il virus, riportare lavoro e rilanciare la crescita economica», affermano Fmi e Wto.

«Nel mezzo della crisi finanziaria del 2008 i leader si sono impegnati» a non cedere a «restrizioni all'import, all'export e agli investimenti. Questo impegno ha evitato che una diffusione delle restrizioni peggiorasse la crisi e ritardasse la ripresa. Un passo simile è necessario oggi - osservano Fmi e Wto -. Chiediamo ai governi di astenersi dall'imporre o dall'intensificare le restrizioni commerciali e di lavorare insieme per rimuovere quelle imposte dall'inizio dell'anno. La storia ci insegna che mantenere i mercati aperti aiuta tutti, soprattutto i più poveri. Agiamo sulla base delle lezioni che abbiamo imparato».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-08 04:33:23 | 91.208.130.89