Cerca e trova immobili

QATARGATEIl Panzer (e i suoi fratelli) al centro dell'inchiesta che ha terremotato l'Ue

14.12.22 - 23:30
Ecco i nomi di tutti i principali protagonisti del Qatargate, lo scandalo di corruzione che sta facendo tremare le istituzioni europee.
keystone-sda.ch / STF (STEPHANIE LECOCQ)
Fonte Pietro Guastamacchia (ANSA)
Il Panzer (e i suoi fratelli) al centro dell'inchiesta che ha terremotato l'Ue
Ecco i nomi di tutti i principali protagonisti del Qatargate, lo scandalo di corruzione che sta facendo tremare le istituzioni europee.

BRUXELLES - Al centro dello scandalo e delle accuse di corruzione c'è lui, PIER ANTONIO PANZERI, o il 'Panzer' come lo chiamava il suo staff meneghino durante le europee del 2019.

Il Panzer perché non era possibile fermarlo e metteva sul piatto decine di migliaia di voti «frutto di relazioni di una vita di politica e Camera del Lavoro a Milano». Proprio a casa Panzeri gli inquirenti belgi hanno trovato metà del bottino, 700 mila euro in contanti, che ha fatto esplodere lo scandalo del Qatargate. Le sue relazioni, che continuava a tessere con la sua Ong "Fight Impunity", sono ora sotto la lente degli inquirenti per capire come e se abbia influenzato a favore del Qatar le attività dell'Eurocamera.

L'altra metà del malloppo invece, nascosto in un trolley, era a casa della vicepresidente greca EVA KAILI, giovane deputata socialista del Pasok e un passato da presentatrice televisiva. Una «socialista atipica», la descrivono all'Eurocamera, «molto spostata a destra». Sulla sua nomina a vicepresidente infatti già a gennaio 2022 si erano sollevati molti dubbi: esponente di un partito che esprime una manciata di eurodeputati, la dirigenza di S&d fece molte pressioni per lei. «Perché?» si chiedono oggi i compagni di partito.

La connessione tra i due frontmen dello scandalo invece è FRANCESCO GIORGI, ex assistente del Panzer e compagno della Kaili. Molto attivo nell'Ong Fight Impunity, su di lui pesa l'accusa di essere il manovratore dietro le quinte dello scandalo e colui che ha messo in contatto Panzeri con Kaili che però, secondo la stampa belga, ha difeso nel suo interrogatorio sostenendo che non fosse a conoscenza dei soldi nella sua abitazione.

Proprio l'Ong è invece è la connessione con uno degli uomini più misteriosi dello scandalo, NICCOLO FIGÀ-TALAMANCA, ex avvocato della corte penale dell'Aja con un passato a New York e direttone dell'Ong 'No Justice Without Peace' che con Fight Impunity condivide la sede a Bruxelles. "Un avvocato severo", lo descrive un suo ex stagista ma per gli inquirenti belga invece nasconde qualcosa. È stato comunque rimesso in libertà vigilata con l'obbligo di braccialetto elettronico. Rilasciato invece LUCA VISENTINI, il super sindacalista di cui il ruolo in questa vicenda non è ancora chiaro. Il segretario generale della International Trade Union, amico e collega di Panzeri, era stato arrestato venerdì ma poi rilasciato dalle autorità. «Ho detto tutto quello che sapevo e sulla base dei chiarimenti mi hanno lasciato andare a casa».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Sarà 1 anno fa su tio
E meno male che hanno rifiutato i finanziamenti all'Ungheria perché corrotta.

gadoal 1 anno fa su tio
Strano, avrei scommesso un rene che i parlamentari corrotti sarebbe stati danesi e/o finlandesi, non italiani o greci. È risaputo da decenni che Finlandia e Danimarca sono gli Stati Europei con il tasso di corruzione maggiore. "La mela non cade mai lontano dall'albero", anche se l'albero viene trapiantato a migliaia di chilometri da casa, a Bruxelles. Per info, vedi su google: "CPI, Classifica mondiale della corruzione" (tanto per basare i miei commenti su statistiche riconociute, e non su fuffa).

carlo56 1 anno fa su tio
enti (ONG) dal finanziamento opaco da un lato, regole e controlli insufficienti per i parlamentari dall’altro. La fiducia e la responsabilità individuale di chi sta nella stanza dei bottoni dovrebbero sempre venir tolte perché le persone spesso diventano ladre con la tentazione e il potere.

Isone 1 anno fa su tio
Una decina di giorni fa, prima che scoppiasse questo scandalo, in un mio post su di un articolo di TIO dove si parlava di ONG (le navi-taxi del Mediterraneo), mi interrogavo sull'opacità delle finanze e dei finanziatori di questi enti. Neanche a farlo apposta, ecco ora che due esponenti di altrattante ONG sono invischiati in questo affare losco. Interessante. Affaire à suivre ...

Johnnybravo 1 anno fa su tio
Risposta a Isone
ti daranno il premio Pulitzer...

Lux Von Alchemy 1 anno fa su tio
I compagni di merenda non muoiono mai di fame. Più volano alto, e più portano riempiono la stiva. Pirati.

navy 1 anno fa su tio
La classica truffa alla Italian Style. Che tristezza però osservare che, ahimè, spesso e volentieri le idee truffaldine arrivino dal bel paese….. Lo schema Ponzi insegna che l’importante è fott..re il prossimo e del resto chi se ne frega….Panzeri ne è la conferma. Se agli omicidi si danno 5/10 anni al signor Panzeri ci va l’ergastolo. Perché? Fare politica, fare affari, fare carriera con la finalità di distruggere le istituzioni, la cosa pubblica, i suoi meccanismi È VERGOGNOSO. Non so se questo buffone abbia figli, suggerisco a loro e famiglia tutta di lasciarlo solo e mi auguro si prenda 30 anni di carcere. Tanto da uscire con le pezze sul fondo schiena ed una vita buttata.

Johnnybravo 1 anno fa su tio
Risposta a navy
lo schema Ponzi Panzi Panzeri , para Ponzi Panzi Panzeri pa eheheh

Esse 1 anno fa su tio
... sarà il fatto che è « una socialista atipica, molto spostata a destra» a giustificarne la riprovevole condotta 😂😂😂
NOTIZIE PIÙ LETTE