DM/MC
+4
STATI UNITI
12.04.2021 - 06:300
Aggiornamento : 11:57

Direttamente da New York: vado a vaccinarmi sull'autobus

Con un centro mobile, che gira per i quartieri e può dispensare fino a 200 dosi al giorno. Siamo andati a vederlo

di Redazione
Manuela Cavalieri e Donatella Mulvoni

NEW YORK - New York mette in campo una nuova, efficacissima arma contro la diffusione del coronavirus. Si chiama Mobile Vaccine Bus ed è un pullman attrezzato per portare il vaccino in ogni angolo della città.

A pieno regime, il bus è in grado di dispensare fino a 200 dosi di Johnson & Johnson grazie a sei postazioni attive in contemporanea. Il bus ha iniziato il suo tour a Brooklyn, nel popolare Sunset Park, a beneficio di una comunità particolarmente ferita dalla pandemia nei mesi scorsi.

A usufruire del servizio, i newyorkesi più a rischio di contagio, soprattutto anziani e fragili. Gli over 75 possono addirittura salire sull’autobus e farsi vaccinare senza neppure bisogno di prenotare. Il personale medico a bordo è in grado di assistere i pazienti comunicando in inglese, spagnolo, cinese mandarino e cantonese.

Le porte dell’ambulatorio mobile sono aperte anche per gli operatori del settore della ristorazione e delle consegne a domicilio. L’ambulatorio su quattro ruote, infatti, è un progetto nato dalla sinergia tra il comune di New York e l’associazione ROAR (Restaurants Organizing, Advocating & Rebuilding), nata per difendere e sostenere gli impiegati della ristorazione, tra i lavoratori maggiormente colpiti dalle conseguenze economiche della pandemia.

Ma a essere i benvenuti sono anche i numerosi immigrati illegali che irrobustiscono la forza lavoro della città pur non avendo i documenti in regola. Il Mobile Vaccine Bus, ha spiegato il sindaco di New York Bill de Blasio, è solo l’ultimo step della incalzante campagna vaccinale anti-Covid19.

A oggi le vaccinazioni somministrate sono state oltre 4,7 milioni. Dalla scorsa settimana, inoltre, possono vaccinarsi tutti i newyorkesi di età superiore ai sedici anni. All’autobus si accodano altri 20 furgoni con postazioni mobili che toccano i vari quartieri cittadini. Entusiasta Ted Long, il direttore del Test and Trace Corps, che presentando alla stampa il nuovo mezzo ha dichiarato: «Questo autobus abbatterà le barriere, portando centinaia di dosi al giorno letteralmente a casa della gente».

DM/MC
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-08 18:43:02 | 91.208.130.89