ISRAELE«Ne abbiamo vaccinati 600. Senza effetti collaterali»

10.03.21 - 16:00
Israele ha iniziato a testare il vaccino di Pfizer anche sui ragazzi tra i 12 e i 16 anni
keystone-sda.ch (Matthias Bein)
«Ne abbiamo vaccinati 600. Senza effetti collaterali»
Israele ha iniziato a testare il vaccino di Pfizer anche sui ragazzi tra i 12 e i 16 anni

GERUSALEMME - Forte del netto vantaggio su tutti nella corsa generale alla vaccinazione contro il Covid-19, Israele ha iniziato a testare la sicurezza del vaccino di Pfizer anche sui cittadini più giovani.

Sono già oltre 600 i ragazzi, di età compresa tra i 12 e i 16 anni, che hanno finora ricevuto il preparato. E - come riportato dal Guardian - non sono per il momento emersi effetti collaterali preoccupanti legati alla somministrazione. «Non si sono viste reazioni gravi. E anzi, anche quelle minori sono state piuttosto rare. Questo ci incoraggia molto», ha dichiarato Boaz Lev, direttore della task-force vaccinale. 

Al momento, oltre metà della popolazione israeliana ha ricevuto almeno la prima dose del vaccino. E, stando alle stime degli esperti, nel giro di alcune settimane il 60% della popolazione dovrebbe essere completamente immunizzata. E da qui si torna al discorso della tanto ricercata immunità di gregge che però, a causa delle varianti, potrebbe costringere a rivedere al rialzo le soglie inizialmente ipotizzate.

La via verso l'immunità quindi sembra destinata a passare anche attraverso i più giovani, ovvero tutta quella fascia "under 16" per cui il vaccino di Pfizer/BioNTech non è stato finora autorizzato (per mancanza di dati) e che costituisce circa un quarto dell'intera popolazione israeliana.

1
COMMENTI
 
ciapp 1 anno fa su tio
svizzera guarda e impara!!!
Liberatecidalpotere 1 anno fa su tio
Si chiama test sull'uomo e nella vita normale era proibito ma oggi hanno visto che siamo talmente diventati rinco... che accettiamo anche questo senza che nessuno si ribelli. Usano i nostri figli come topi da laboratorio, a voi sta be?
pillola rossa 1 anno fa su tio
E a lungo termine?
NOTIZIE PIÙ LETTE