keystone
Il ministro francese Bruno Le Maire
BRUXELLES
10.04.2020 - 07:090

Ue, mega-piano da 1000 miliardi

Raggiunto un accordo per fronteggiare l'emergenza. Francia e Germania: «Ottima intesa»

BRUXELLES - C'è un accordo, finalmente. I ministri delle Finanze dell'Ue in videoconferenza ieri sera hanno raggiunto un'intesa sul piano di aiuti economici e finanziamenti per la ripresa, durante e dopo la pandemia. 

Il pacchetto - secondo quanto emerso - non prevede i famigerati "euro-bond" e nemmeno dei "recovery-bond" legati all'emergenza in corso, ma due tranche di prestiti per circa 500 miliardi di euro l'una, che verranno erogati tramite il Meccanismo europeo di stabilità (Mes). 

La prima tranche - per un totale di 540 miliardi - sarà disponibile immediatamente, mentre la seconda - per 500 miliardi - servirà a coprire futuri investimenti nella sanità e spese sanitarie nei paesi più colpiti, Italia, Spagna e Francia, e «possibili futuri stimoli» all'economia. 

L'accordo è stato raggiunto in serata grazie alla mediazione dei ministri delle Finanze di Francia e Germania, Bruno Le Maire e Olaf Scholz, che l'hanno definita «un'ottima intesa». Agli estremi opposti del tavolo delle trattative il collega olandese Wopke Hoekstra e il ministro italiano dell'Economia Roberto Gualtieri.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-05 03:54:39 | 91.208.130.89