Keystone
Un paziente affetto da Covid-19 prelevato dai sanitari a Seattle
STATI UNITI
11.03.2020 - 17:000

Sull'epidemia di coronavirus la Casa Bianca punta il dito contro la Cina: «Ha perso due mesi»

Il consigliere per la sicurezza nazionale: «Avremmo potuto ridurre drasticamente quello che è successo».

WASHINGTON - Il consigliere per la sicurezza nazionale statunitense, Robert O'Brien, ha accusato la Cina di non aver gestito nel modo giusto l'epidemia di coronavirus mettendo a tacere i medici coinvolti o mettendoli in isolamento, con una risposta che «probabilmente è costata alla comunità internazionale due mesi» preziosi per contenere la diffusione del virus.

«Penso che avremmo potuto ridurre drasticamente quello che è successo in Cina e quello che sta accadendo nel mondo», ha detto O'Brien intervenendo presso un istituto di analisi a Washington, DC.
 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-23 06:31:40 | 91.208.130.85