Keystone
GERMANIA
08.01.2019 - 12:510

L'hacker dei politici tedeschi ha confessato: «Ero arrabbiato per le loro esternazioni»

Il ventenne ha dichiarato di aver agito da solo, ma le sue motivazioni non sono ancora del tutto chiare

BERLINO - Ha confessato tutto e collaborato con gli inquirenti il ventenne fermato dalla polizia tedesca nell'ambito delle indagini sul caso dei dati hackerati a centinaia di politici e personaggi noti in Germania.


Keystone
Georg Ungefuk, portavoce del procuratore generale di Francoforte

Secondo l'Ufficio federale della polizia criminale (BKA) avrebbe agito da solo, non vi sarebbero per ora indizi di collaborazione, e le motivazioni non sarebbero ancora del tutto chiare: «Ha detto di essersi arrabbiato per le esternazioni dei politici». Il computer dello studente è stato sequestrato.

5 mesi fa Fermato l'hacker che aveva rubato i dati a centinaia di politici
5 mesi fa Un attacco hacker mette in allarme Berna
5 mesi fa Hackerati i dati di centinaia di politici tedeschi
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-17 19:31:25 | 91.208.130.85