Cerca e trova immobili

SVIZZERA/ ITALIAApprovato dal Senato italiano, l’accordo fiscale è realtà

31.05.23 - 11:13
Approvate il nuovo testo con le modifiche relative alla doppia imposizione, black list e telelavoro
Deposit
Approvato dal Senato italiano, l’accordo fiscale è realtà
Approvate il nuovo testo con le modifiche relative alla doppia imposizione, black list e telelavoro

ROMA - Approvato questa mattina con 120 voti favorevoli, l'accordo fiscale sui frontalieri fra Svizzera e Italia è realtà.

Via libera anche da palazzo Madama: l’aula del Senato ha infatti approvato il nuovo accordo fiscale fra Italia e Svizzera. Dopo l’ok di Montecitorio, il testo è tornato nella camera “alta”, comprensivo dei due emendamenti inseriti dal Governo sul telelavoro dei frontalieri e l’eliminazione della confederazione dalla black list.

Le modifiche per il lavoro in remoto
Nello specifico, le due modifiche fissano la percentuale di smartworking a un massimo del 40% del tempo di lavoro dai lavoratori frontalieri. Inoltre, si conferma il valore retroattivo dell’accordo (a partire dal 1 febbraio) e temporaneo dell’accordo («entro e non oltre il 30 giugno»). Questa la proposta italiana, che dovrà poi essere "avallata", tramite un accordo, dalla Svizzera.

Inoltre, si provvede all’«eliminazione della Svizzera dall'elenco di cui all'articolo 1 del decreto del Ministro delle finanze 4 maggio 1999», la cosiddetta blacklist.

Nelle settimane passate, la consigliera federale Karin Keller-Sutter e il ministro delle finanze italiano Giancarlo Giorgetti hanno firmato una dichiarazione politica concernente proprio la regolarizzazione delle due questioni fiscali pendenti.

Cosa cambia per le imposte
Per quanto riguarda la nuova intesa fiscale, la Confederazione potrà trattenere l '80% dell'imposta alla fonte ordinaria (rispetto al 60% di oggi) prelevata sul reddito dei nuovi frontalieri, i quali saranno tassati anche in Italia.

Alle persone che lavorano, o hanno lavorato, nei Cantoni Ticino, Grigioni e Vallese tra il 31 dicembre 2018 e la data di entrata in vigore del testo, sarà applicato un regime transitorio: continueranno a essere tassati solo in Svizzera. Fino al 2033, la Confederazione verserà ai Comuni italiani di confine il 40% dell’imposta alla fonte.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Swissabroad 1 anno fa su tio
Sei registrato come And we su Laprovinciadicomo e ti stai liberando da ansie perenni.. tu sì un vero rosycon, postando qua il medesimo testo. Ahahah

Urca che roba 1 anno fa su tio
REDDITO IMPONIBILE (per scaglioni) 2022 ALIQUOTA (per scaglioni)) 2022 IMPOSTA DOVUTA SUI REDDITI INTERMEDI COMPRESI NEGLI SCAGLIONI fino a euro 15.000,00 23% 23% sull’intero importo (= 3.450,00) da 15.001,00 fino a 28.000,00 euro 25% 3.450 euro + 25% sul reddito che supera i 15.000 euro fino a 28.000 euro da 28.001 fino a 50.000 euro 35% 6.700 euro + 35% sul reddito che supera i 28.000 euro fino a 50.000 euro oltre 50.001 euro 43% 14.400 euro + 43% sul reddito che supera i 50.000 euro

Swissabroad 1 anno fa su tio
Risposta a Urca che roba
Amico, sei registrato come And we su Laprovinciadicomo e ti stai liberando da ansie perenni.. tu sì un vero rosycon, postando qua il medesimo testo. Ahahah

Urca che roba 1 anno fa su tio
Oggi finalmente si conclude l'iter di ratifica dell'accordo sulla fiscalità dei frontalieri. Una legge ignobile, indegna, targata 1974 , che ha creato privilegi economici incredibili per una piccolissima parte di popolazione e di comuni italiani, rientranti nei famosi 20km (fascia di frontiera) dal confine svizzero. Finalmente i nuovi frontalieri pagheranno l'IRPEF (almeno 40% minimo, visto i redditi) come uno di Caltanissetta. Finalmente equità fiscale e rispetto verso tutti gli altri italiani che lavorano in italia e verso chi ha scelto di risiedere in Svizzera. E ora speriamo solo che l'Italia se ne dimentichi per altri 50 anni... :-)) Finalmente

Kelt 1 anno fa su tio
Molti dei commenti ignorano sia la realtà italiana sia la realtà ticinese. In tutto il Cantone abbiamo gli abitanti di Bologna. Finora le aziende (buone quelle...) ci hanno marciato. Ora daranno un pò di più ai frontalieri. Perché? Perché c'è bisogno mettetevi il cuore in pace. Finché si penserà che benessere sia solo attrarre altre aziende dovranno arrivare altri frontalieri. That's math baby Poi, gli italiani sono disposti a farsi 3 ore di viaggio per lavorare. Pensate che da Milano e oltre non prenderanno casa a Varese o a Como? illusi...

Swissabroad 1 anno fa su tio
Risposta a Kelt
Kelt: me la spieghi quella di Bologna, non l'ho capita...

Kelt 1 anno fa su tio
Risposta a Swissabroad
Certo :-) Siamo in pochi e piuttosto anziani. In tutto il Cantone ci sono gli stessi abitanti che nella sola Bologna. Se continuano ad aprire aziende (a basso o alto valore aggiunto vengono attratte dalla bassa tassazione) serviranno nuovi lavoratori. Noi siamo troppo pochi.

Swissabroad 1 anno fa su tio
Risposta a Kelt
Ah ok...perchè io abito a Bologna era per capire cosa intendessi 😆. E tra l'altro forse dai bolognesi bisognerebbe imparare ad avere il loro spirito, sempre positivi e accoglienti. Anche dopo i recenti disastri. Altro che code di auto...

Kelt 1 anno fa su tio
Risposta a Swissabroad
Bellissima città e bellissima gente. Bravo! bella scelta. e...grande musica tra l'altro

Swissabroad 1 anno fa su tio
Risposta a Kelt
E come si mangia...i rösti ho fatto in fretta a scordarli...😅

Diablo 1 anno fa su tio
Una domanda, ma quindi se il 40% é retroattivo al 01.02 e solo fino al 30.06, quei colleghi che hanno lavorato in questo periodo con percentuali ben superiori fuori confine...come si devono comportare ?

Swissabroad 1 anno fa su tio
Risposta a Diablo
Condono come quello edilizio ah ah ah

Axio 1 anno fa su tio
Per quelli che esultano: Chi viene dall Italia spesso è una persona qualificata. Anche se hanno alzato la tassazione alla fonte ( continueranno a lavorare - perché hanno un contratto migliore e perché hanno un lavoro stabile ) Le strade intasate non per colpa dei frontalieri ma dei ticinesi che per fare 100m usano l auto ( e vi assicuro che sono molti )

Yoebar 1 anno fa su tio
Risposta a Axio
Dove vivi? Sull’ Oberalp, per non vedere le targhe italiane che intasano il traffico la mattina ed alla sera?

Dunda 1 anno fa su tio
Risposta a Axio
Questa è la più grande C che ho letto oggi

ilarios 1 anno fa su tio
Risposta a Axio
Io ho avuto dei colleghi di Milano a cui si applicava la doppia imposizione e, dopo questo, piangevano perché trovavano a quel punto meglio rimanere a Milano a lavorare senza farsi tanti chilometri. Sicuramente con questa misura scompaiono i frontalieri su lunghi tragitti.

Swissabroad 1 anno fa su tio
Risposta a Axio
Che comunque anche il 95% dei residenti in Ticino circoli 1 x auto è un dato insindacabile. Ma che i frontalieri ( e i cantieri e i semafori nelle gallerie ecc. ecc..) non intasino mi sa di primo d'aprile.

Swissabroad 1 anno fa su tio
Risposta a ilarios
I residenti oltre 20 km dal confine, quindi anche i milanesi, non sono considerati fiscalmente frontalieri.

Mao 1 anno fa su tio
Frontaliere celibe salario 50'000 quanto pagherà di imposta alla fonte? Grazie

ilarios 1 anno fa su tio
Risposta a Mao
In genere si tratta del 15-20%, ma in Italia le imposte sono al 40-50% per cui l'Italia potrebbe trattenersi un altro 20-30%, non ne sono sicuro, ma dovrebbe essere così.

Swissabroad 1 anno fa su tio
Standing ovation! Dal 2024 frontalieri in picchiata !!! Forse... ah ah....e strade deserte (forse)...

TheQueen 1 anno fa su tio
Risposta a Swissabroad
non penso proprio. Guadagnano comunque più che in Italia, il telelavoro solo al 40% intaserà le strade, e soprattutto la colpa non è loro ma delle ditte ticinesi che li assumono (molti imprenditori LEGA tra l'altro)

Swissabroad 1 anno fa su tio
Risposta a TheQueen
Tutto vero (forse), ma allora che siano i ticinesi a costituire aziende e ad assumere solo o quasi residenti! Se stanno sempre a guardare gli altri che arrivano prima, inutile poi lamentarsi del proprio immobilismo. Perché poi un conto è fare qualcosa, un altro lamentarsi sempre che....gli altri...che le ditte.. Se poi sono quelli della LEGA allora siamo qui a parlare di cosa ?

Romano 1 anno fa su tio
Risposta a Swissabroad
su questo ti do ragione, ma se tanto mi da tanto, e conoscendo il livello di tassazione italiano, arrivera' la prova del 9, cioe' che per attirare un frontaliere non puoi piu' offrire 2500 franchi, bensi' devi aumentare (e non di poco ) la paga. A questo punto poi' si capira' se vengono assunti perche' qualificati oppure no.
NOTIZIE PIÙ LETTE