Ti Press
CANTONE
26.11.2019 - 13:360
Aggiornamento : 19:18

Il salario minimo è un po' più vicino

Il rapporto della Commissione della gestione è stato sottoscritto Lega, Ps, Ppd e Verdi. Non (per ora) dal Plr

di Redazione

BELLINZONA - La Commissione della gestione del Gran Consiglio ha approvato la proposta di salario minimo che prevede una prima forchetta compresa tra 19 e 19.50 franchi per i primi due anni a partire dal 2021, per poi passare a una forchetta tra 19.50 e 20 franchi. Prima di arrivare a una terza forchetta di 19.75-20.25 franchi - riporta la Regione - il Consiglio di Stato sottoporrà al Parlamento una valutazione dell'impatto del salario minimo sul mercato del lavoro. 

Solo il PLR non ha firmato il rapporto, riservandosi di farlo in un secondo momento. A sottoscriverlo sono invece stati i commissari Michele Guerra (Lega), Ivo Dürisch (PS), Fiorenzo Dadò (PPD) e Samantha Bourgoin (Verdi).

«Un buon passo avanti» - Il sindacato Ocst ritiene che la firma del rapporto sul salario minimo, sottoscritto oggi, sia un primo importante passo avanti. «Rappresenta un segnale positivo espresso dalla politica che ha finalmente, con grande consenso, riconosciuto la necessità di inserire un salario minimo vincolante». Il salario minimo viene considerato anche una buona base di partenza per implementare ulteriormente la presenza di CCL che apportano dei miglioramenti non solo a livello salariale e che secondo Ocst restano lo strumento principale per arginare i problemi che affliggono il mercato del lavoro.

I Verdi: «Un compromesso sofferto» - «Dopo cinque anni di tira e molla nella Commissione di Gestione del Gran Consiglio si è finalmente riusciti raggiungere un compromesso, che ovviamente, come ogni compromesso, non può soddisfare completamente ogni contraente». È la reazione dei Verdi ticinesi, che puntavano a un salario minimo di 21,50 franchi. Il partito auspica comunque che «tutte le forze politiche che hanno firmato questo rapporto manterranno le promesse fatte e approveranno quindi anche la forchetta finale del salario minimo prevista alla fine del quarto anno, vale a dire 19.75 - 20.25». Ma concludono: «Occorrerà ben altro per risolvere i problemi del mercato del lavoro ticinese».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 4 mesi fa su tio
abbasso i liberali :-(((
gigipippa 4 mesi fa su tio
@sedelin Concordo, anche se però quando ci sarà il salario minimo, non ci saranno più aziende.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-10 05:27:32 | 91.208.130.85