Tipress
CANTONE
09.11.2018 - 10:450

Verso la nuova LIA: «Evitiamo un'altra magra figura»

Un'interrogazione di Matteo Pronzini chiede di quantificare giornate di lavoro e abusi per quanto concerne le assunzioni ad impiego, i padroncini e i lavoratori distaccati

BELLINZONA - A poco più di due giorni dall’abrogazione della LIA da parte del Gran Consiglio, Matteo Pronzini - in vista della creazione di un albo degli artigiani 2.0 - risolleva il problema di padroncini e assunzioni di impiego, sottolineando l’importanza di «avere informazioni complete su chi assume i notificati e attraverso quali canali», onde evitare un’altra «magra figura».

«Se l‘introduzione della LIA ha provocato un netto calo di padroncini e distaccati e un aumento delle assunzioni di impiego significa che ad assumerli maggioritariamente sono state e sono ancora le imprese, non i privati. Ora si tratta di capire se questa dinamica vale anche per il settore dell’edilizia e dell’artigianato», scrive il deputato MPS in un’interrogazione in cui chiede al Consiglio di Stato di fornire le cifre in merito alle giornate di lavoro svolte in Ticino - rispettivamente su richiesta di aziende e privati - da «assunzioni di impiego», «prestatori di servizi indipendenti» e lavoratori distaccati.

Inoltre, Pronzini chiede pure all’Esecutivo di indicare le percentuali di controllati e il tasso di abusi riscontrato all’interno di ognuna delle stesse tre categorie.

Le domande al Consiglio di Stato

  1. Quante giornate di lavoro svolgono in Ticino le “assunzioni di impiego” su richiesta delle aziende e quante su richiesta di privati?
  2. Quante giornate di lavoro svolgono in Ticino i “prestatori di servizio indipendenti” (padroncini) su richiesta delle aziende e quante su richiesta dei privati?
  3. Quante giornate di lavoro svolgono in Ticino il distaccati su richiesta delle aziende e quanti su richiesta dei privati?
  4. Quale è la percentuale di “assunzioni di impiego” controllate e quale il tasso di abusi riscontrato?
  5. Quale è la percentuale di “prestatori di servizio indipendenti” controllati e quale la percentuale di abusi?
  6. Quale è la percentuale di distaccati controllati e quale la percentuale di abusi?
  7. Sul totale degli abusi riscontrati quanti coinvolgono notificati chiamati da aziende e quanti quelli chiamati da privati?
  8. Quanti notificati vengono assunti tramite le agenzie interinali svizzere e quanti attraverso altri canali? Quali sono questi altri canali?
1 sett fa Titoli di coda per la LIA
Commenti
 
ciapp 5 gior fa su tio
aprile si avvicina !!! basta non votarli più !!!
F/A-18 1 sett fa su tio
Io spero che si trovi la formula per regolamentare il settore con controlli rigidi e potenziati, il tutto per salvaguardare le ditte serie. Vedremo poi se si troverà un'accordo riguardo il nuovo contratto dell'edilizia, sperem in ben.
ugobos 1 sett fa su tio
Se venisse per esempio applicata solo per imprese ticinesi e italiane e non per ditte fuori cantone, questa sarebbe conforme alla legge federale. Se invece fosse diversa si dovrebbe usare molta cautela. quello che vogliono fare per continuare con la lia?? hahaha roba da matti
ugobos 1 sett fa su tio
secondo me fate prima. mandate i ticinesi in assistenza e fate venire i frontalieri a lavorare. vergognatevi politici incapaci
Tags
assunzioni impiego
impiego
privati
richiesta
assunzioni
abusi
lavoro
giornate lavoro
percentuale
giornate
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-11-17 04:13:18 | 91.208.130.86