LUGANO
26.11.2017 - 18:300

«Non vogliamo la rotonda colossale»

I Cittadini per il territorio di Lugano hanno lanciato una raccolta di firme contro la nuova rotatoria della Resega e la futura Via Stadio

LUGANO - «Deturpa il paesaggio; è eccessiva e ingiustificata; rovina definitivamente lo spazio fluviale; interrompe i percorsi pedonali e ciclabili». Sono questi i motivi per cui i Cittadini per il territorio di Lugano hanno lanciato una petizione contro la Rotonda Rügi, che consentirà l’accesso alla Vedeggio-Cassarate in zona Resega. La nuova struttura, dovrebbe avere un diametro di 61 metri e appoggiare su entrambe le sponde del Cassarate. Annessa una pista ciclabile sopraelevata. Costo 10 milioni di franchi.

La petizione si oppone anche a “Via Stadio”, una strada a quattro corsie che dal 2026 collegherebbe via Trevano e via Ciani, sfruttando il sedime dell'attuale Park&Ride di Cornaredo. La richiesta è di rinunciarvi completamente perché si tratta di una «strada invadente, dannosa e non necessaria», mentre per la rotonda i firmatari si accontentano di una riduzione del progetto, evitando di invadere l’area fluviale.

Commenti
 
albertolupo 4 mesi fa su tio
Ma a questi qui va mai bene qualcosa? Mi sembra un progetto carino per una volta.
Tags
via
rotonda
lugano
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-21 21:22:33 | 91.208.130.86