CANTONE
23.10.2013 - 11:490
Aggiornamento : 23.11.2014 - 05:39

Rinviato a giudizio il "falso medico di Savosa"

Willy Peric dovrà rispondere di diversi reati

SAVOSA - Rinviato a giudizio Willy Peric, noto all'opinione pubblica ticinese come il "falso medico di Savosa", e difeso d'ufficio dall'avvocata Cristina Maggini. La Procuratrice Fiorenza Bergomi ha firmato il rinvio alla Corte delle Assise criminali di Lugano. Peric è stato in carcere preventivo a due riprese dal 2007 al 2011 per un ammontare complessivo di 170 giorni.

Tra i reati ipotizzati c'è quello di truffa aggravata, per aver esercitato abusivamente, a scopo di indebito profitto, la professione di medico sin dal 1989, non avendo compiuto studi in tale ambito, e quindi per aver ingannato con astuzia pazienti (vittime di terapie invasive) e le Autorità cantonali.

L'accusato dovrà rispondere inoltre di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti, per aver venduto a pazienti sostanze vietate destinate al dimagrimento. Anche la falsità in certificati rientra poi fra i reati contestati, questo per aver allestito (a Belgrado) una falsa laurea in medicina.

 

Ma ancor più gravi sono i reati di lesioni gravi ai danni di terzi e di abbandono, per non essersi occupato di persone che si erano affidate alle sue cure, esponendole così anche al rischio di morte.

Per ciò che concerne la sostanza dei reati, viene imputata in modo complessivo una cifra di pregiudizio patrimoniale verso terzi e un indebito profitto pari ad oltre 600 mila franchi.

 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-02 03:23:29 | 91.208.130.86