ULTIME NOTIZIE Ticino
BEDRETTO
6 ore
Strada chiusa tra Ronco e All'Acqua
Troppo forte il rischio di caduta valanghe
LUGANO
6 ore
Andata e ristorno: le tasse dei frontalieri per scuole e strade
Da Bellinzona a Roma e ritorno nelle casse dei comuni di confine. Ecco come gli amministratori italiani hanno usato i soldi da anni al centro del dibattito politico in Ticino
SONDAGGIO
LUGANO
9 ore
Col digital parking “esplode” il costo del parcheggio
Anche in Ticino è sbarcata un’ulteriore app per il pagamento delle soste. Ma occhio al supplemento
LUGANO-CHIASSO
10 ore
Incidente in A2, traffico in tilt
Un sinistro tra Lugano-Sud e Coldrerio e code in dogana preannunciano un rientro da incubo per i pendolari
MORBIO INFERIORE
11 ore
La lite sul bus, le botte per strada
È accaduto questo pomeriggio di fronte al Serfontana. Sul posto la Polizia
CANTONE
11 ore
«Docenti frontalieri? Solo se necessario»
Bertoli tranquillizza in merito alle potenziali criticità rilevate per il futuro della scuola ticinese: «Stiamo lavorando per invogliare alla professione»
LUGANO
12 ore
A quando i lavori in via Nodivra?
«La strada dev'essere sistemata al più presto», chiede un'interrogazione presentata al Municipio di Lugano
CANTONE
12 ore
«Il termovalorizzatore non va ghiotto di plastica»
La risposta del Dipartimento del territorio a un’interpellanza sulla raccolta separata
FOTO
CANTONE
13 ore
Questa notte ritorna la neve nell'Alto Ticino
Meteo Svizzera ha diramato un'allerta di grado 3 (pericolo marcato) valida per praticamente tutto il Sopraceneri a partire dalla mezzanotte di oggi
SANT'ANTONINO
13 ore
Cifre nere e moltiplicatore confermato al 65%
Il preventivo 2020 di S.Antonino prevede un risparmio di spesa pari a quasi mezzo milione di franchi
CANTONE
13 ore
Proteste per Mark: «Nessun fermo davanti al carcere»
La risposta di Gobbi in merito alla manifestazione contro il rimpatrio del diciannovenne che ha avuto luogo tra il 23 e il 24 ottobre davanti alla struttura detentiva
LUGANO
07.08.2013 - 15:400
Aggiornamento : 24.11.2014 - 18:30

"Quattordici anni per Bomio"

E' questa la pena richiesta dal procuratore pubblico Amos Pagnamenta dopo una lunghissima requisitoria

LUGANO - "Chiediamo una pena iniziale massima di 15 anni. Possiamo riconoscere una riduzione per l'età e una lieve riduzione del carcere preventivo sofferto. Chiediamo che venga condannato a 14 anni di pena". E' questa la richiesta di pena formulata dal procuratore pubblico Amos Pagnamente alla fine di una lunga requisitoria iniziata questa mattina alle 9,40 e terminata alle 15.30.

Per l'accusa Bomio non ha dimostrato pentimento ed ha ammesso soltanto all'evidenza.

"Ha scritto sui suoi diari che se avesse avuto sentore di un'inchiesta nei suoi confronti avrebbe venduto tutto e sarebbe partito. Dunque sapeva bene che i suoi gesti erano ignobili e punibili.
 
L'accusa ritiene che ha agito intenzionalmente e con dolo diretto in tutti i capi dell'atto d'accusa.
 
Pericolo di recidiva

 - "Assenza di una relazione sessuale duratura e il fatto di aver colpito solo persone di sesso maschile potrebbero essere un campanello di allarme per ritenerlo, in futuro, un recidivo".

 - "Forte della sua potenza finanziaria potrebbe addirittura, una volta pagato il conto con la giustizia, andare all'estero e vivere nella bambagia".
 
Perizia della difesa

"Non posso non spendere due parole sulla perizia della difesa che banalizza chiamando "scherzi" i toccamenti di Bomio. Tale atteggiamento è significativo del fatto che il lavoro del medico non è solo di parte ma è chiaramente schierato in favore del suo cliente. Flavio Bomio ha mentito più volte anche al suo perito. Non voglio infatti attaccare la buona fede del perito, ma gli atti parlano di cose diverse da quelle da lui scritte. Bomio è una persona intelligente e ha cercato di tirare la perizia psichiatrica a suo favore".
 
Patologie

A mio avviso quella che viene detta "principio del piacere"... non la posso condividere. Gli atti parlano di una persona precisa e metodica. Imponeva regole ed era lui stesso a seguirle. Non poteva resistere ai propri impulsi? Anche questo non si può assolutamente essere d'accordo.
 
"La riserva... di caccia"

"Piu che un territorio di caccia era la sua riserva di caccia. Bomio era la classica volpe dentro un pollaio. Trovo brutto nei confronti delle vittime che un professionista come Calanchini dica che la SNB era un parco giochi. Al massimo era un tunnel dell'orrore dove però solo Bomio si stava divertendo".
  
Bomio, secondo il procuratore pubblico, "deve essere ritenuto del tutto responsabile".
 
Commisurazione della pena

"La colpa è di inaudita gravità. - ha continuato il procuratore pubblico - Ha agito per decenni indisturbato facendo subire a dei ragazzini abusi sessuali trasformandoli nei suoi giocattoli del piacere. Queste vittime hanno subito un numero impressionante di abusi (sodomie, rapporti orali,...) non c'è nulla di più abietto di far subire rapporti sessuali".

"Cosa c'è di peggio ad avvicinare un fanciullo alla sessualità in un modo così perverso, con un rapporto indotto da una persona con 40 o 50 anni più di loro. Ognuno dei 400 abusi meriterebbe 15 anni di reclusione. Il movente è egoistico, Bomio sapeva che sbagliava. Si assolveva dicendo che era l'antico greco nato 2500 anni dopo".

"L'imputato non ha mostrato grande collaborazione, anche se da subito ha ammesso qualcosa. Ha ammeso i fatti solo quando gli venivano messi sotto il naso. Nell'inchiesta ha mentito reiteratamente sul numero e sul genere di atti. Non ha mai mostrato il ben che minimo pentimento. Si è solo dispiaciuto per se stesso con un gran senso del melodramma. Per Bomio il mondo ruota attorno a Bomio".

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-19 05:03:41 | 91.208.130.87