ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
16 min
Gestione dei rifiuti, a settembre un nuovo corso
CANTONE
1 ora
Condannato a 3 anni per violenza carnale
CANTONE
1 ora
Prove di caldo in attesa di quello torrido
MASSAGNO
2 ore
Corsi di lingua italiana, consegnati gli attestati
CANTONE
3 ore
Aumento del prestito obbligatorio, il VPOD è per la bocciatura
MANNO
3 ore
Due nuovi membri nel Consiglio SUPSI
CANTONE
4 ore
Imposta di circolazione: il nuovo calcolo è più leggero, anche per le tasche
BELLINZONA
4 ore
Un video lancia la stagione della Mountain Bike
CANTONE
4 ore
Per un sostegno alla famiglia con parenti gravemente malati
BEDANO
5 ore
Campi estivi alla Scuola la Casa di Irma
CANTONE / URI
5 ore
Interventi nel tunnel del Gottardo, l'unione fa la forza
LUGANO
5 ore
Scuola Media di Lugano Centro 1, premiati i migliori studenti
BELLINZONA
6 ore
Cassa pensioni dei dipendenti comunali: «I nodi vengono al pettine»
BELLINZONA
6 ore
In Italia era ricercato, in Ticino prendeva l’assistenza
CANOBBIO
7 ore
Un anno di lavori per la nuova pista ciclabile
GRIGIONI
16.11.2012 - 09:170
Aggiornamento : 18.11.2014 - 22:23

Ore 16:00. Si decide il destino di M13

Riunione oggi pomeriggio per decidere se abbattere l'orso oppure no. Il proprietario di una capanna: "Mi ha distrutto l'intero ripostiglio"

COIRA - Nella peggiore delle ipotesi lo uccideranno. O forse decideranno di graziarlo e lo lasceranno libero. Sul destino dell'orso M13, la cui presenza si sta rivelando alquanto problematica in val Poschivo, se ne saprà di più solo alle 16:00 di oggi pomeriggio, quando l'ispettore federale della caccia, Reinhard Schnidrig, si recherà nella regione per valutare la situazione.

Schnidrig sarà accompagnato dal consigliere di Stato grigionese Marco Cavigelli, direttore del Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste. L'indagine è stata richiesta perchè le autorità temono che M13 stia diventando troppo problematico. Nei mesi scorsi ha fatto visita nel giardino di una scuola per impossessarsi del miele lasciato dalle api in un alveare, mentre qualche giorno fa l'orso si è introdotto due volte nel ripostiglio di un'abitazione in località monte Ross, ai piedi del Sassalb. Ha sfondato la finestra ed è entrato nella capanna nutrendosi di patate e pane raffermo.

"M13 mi ha distrutto il rispostiglio - ha raccontato il proprietario della capanna al Blick - la mia pompa ad acqua è andata, il generatore è stato rovesciato, e l'aspirapolvere ridotto a brandelli. Sono quasi tutti i giorni qui e meno male che lunedì l'orso è arrivato quando io non c'ero".

Intanto su Internet è già scoppiata la polemica in merito alla decisione che verrà presa oggi pomeriggio. Su Facebook, gli amici di M13 hanno già lanciato una petizione per tentare di evitare il suo abbattimento.

 

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-18 15:37:51 | 91.208.130.86