Immobili
Veicoli
Tempesta e frane: «Ci hanno evacuato in piena notte. A stento sono riuscita a mettere le scarpe»

MANNO/AGNOTempesta e frane: «Ci hanno evacuato in piena notte. A stento sono riuscita a mettere le scarpe»

08.09.22 - 10:07
Causa maltempo, intorno alle 2.30 gli abitanti di alcune case di Manno hanno dovuto rifugiarsi alla sala del Comune.
Foto lettore
Tempesta e frane: «Ci hanno evacuato in piena notte. A stento sono riuscita a mettere le scarpe»
Causa maltempo, intorno alle 2.30 gli abitanti di alcune case di Manno hanno dovuto rifugiarsi alla sala del Comune.
Evacuata anche una palazzina di diciannove appartamenti ad Agno. Completamente distrutto un garage.

MANNO/AGNO - Frane e torrenti straripanti. Macchine sprofondate in un lago di fango. Sono scene surreali, quelle che stamattina, dopo una notte di maltempo, si sono ritrovati davanti gli abitanti del Luganese.

A Manno una frana ha bloccato un torrente e acqua e massi si sono riversati su via Mondadiscio. Diverse famiglie sono state evacuate dalle loro abitazioni in piena notte, intorno alle 2.30.

Qualcuno ha dormito nel bunker - «È arrivata la polizia e ci hanno fatto uscire in tutta fretta perché la situazione in quel momento era molto pericolosa», racconta una lettrice a Tio/20minuti. «A stento sono riuscita a mettere le scarpe».

«Eravamo una ventina di persone», continua, «in un primo momento ci hanno portato alla Sala Aragonite, che è del Comune. Poi, dopo circa due ore e mezza, ci hanno chiesto se avevamo dei parenti da cui stare. Chi aveva questa possibilità è andato, come la nostra famiglia, mentre chi non l'aveva è stato portato al bunker della Protezione civile».

Per il momento i cittadini coinvolti non sono ancora potuti tornare nelle loro abitazioni, né verificare i danni effettivi. «Nel garage era già entrata acqua, ma temo possano esserci stati altre infiltrazioni nel resto della casa».

Un garage demolito, un'altra evacuazione - Anche ad Agno, dopo la frana verificatasi nella notte, 20 persone sono state precauzionalmente evacuate da una palazzina di diciannove appartamenti situata su Strada Regina. Lo comunica la Polizia cantonale. Questo, a causa del crollo parziale di una parete di un garage adiacente. «Hanno chiuso tutta la via e anche l'asilo», riferisce un lettore. 

Disagi anche al traffico ferroviario - Nel frattempo le Ferrovie Luganesi segnalano che a causa dei disagi causati dalla meteo di questa notte l’esercizio è parzialmente interrotto: «Si procede al trasporto ridotto con cadenza ogni 30 minuti».

NOTIZIE PIÙ LETTE