Cerca e trova immobili

CANTONECosti sanitari alle stelle, De Rosa: «Ecco cosa stiamo facendo per contenerli»

09.07.24 - 15:45
«Solo per l'invecchiamento della popolazione le spese sono destinate a crescere di un miliardo all'anno», ha detto il direttore del DSS.
Tio/20Minuti
Costi sanitari alle stelle, De Rosa: «Ecco cosa stiamo facendo per contenerli»
«Solo per l'invecchiamento della popolazione le spese sono destinate a crescere di un miliardo all'anno», ha detto il direttore del DSS.

BELLINZONA - «Stiamo facendo il possibile per contenere i costi sanitari». A dirlo, in un punto stampa tenutosi stamattina a Bellinzona presso la residenza governativa, è il direttore del DSS Raffaele De Rosa. Il consigliere di Stato ha spiegato in che modo si sta muovendo il Cantone per contenere l’esplosione dei costi sanitari, fattore che ha un’influenza chiave sulla piaga che preoccupa in modo sempre più insistente il popolo ticinese: il continuo aumento dei premi di cassa malati. 

«Da qui al 2050, per il solo fattore demografico, in Svizzera le spese sanitarie sono destinate a crescere di un miliardo ogni anno. Lo ha rivelato uno studio dell'Amministrazione federale delle finanze», ha esordito De Rosa. «Il sistema sta mostrando i suoi limiti e rischia di crollare, dobbiamo perciò trovare nuove fonti di finanziamento».

Stop alla conferenza stampa post stangata - Il consigliere di Stato ha poi annunciato che, dopo lunga riflessione, il Cantone ha deciso che non terrà più la conferenza stampa che annualmente segue l’annuncio ufficiale dei premi malattia da parte della Confederazione (prospettato, come sempre, per settembre). «Non mi risulta che altri Cantoni tengano ancora questa conferenza stampa, perché l’aumento dei premi è materia quasi interamente di competenza e nelle mani della Confederazione. È inoltre difficile, in quel contesto, rendere conto del lavoro che viene svolto sull’arco dell’anno per ridurre i costi sanitari: il focus principale diventa l’annuncio della Confederazione».

De Rosa ha quindi presentato le misure applicate dal Cantone con la finalità di contenere i costi sanitari. 

Secondo i dati risalenti al 2022, il trattamento stazionario in ospedale, ovvero le cure effettuate nell’ambito dei ricoveri, genera il 16% dei costi sanitari complessivi coperti dall’assicurazione obbligatoria in Ticino. De Rosa ha tenuto a evidenziare che in Ticino «queste spese crescono in maniera contenuta, con un aumento medio annuo dello 0,1%». 

«Non possiamo chiudere ospedali» - Rispetto al gran numero di strutture ospedaliere presenti sul nostro territorio, decisamente superiore rispetto agli altri cantoni, De Rosa tiene inoltre «a sfatare un mito»: «Attraverso la pianificazione ospedaliera non si possono chiudere degli ospedali. Il Cantone è proprietario degli ospedali cantonali, quindi se mai è il Gran Consiglio che può votare l’eliminazione di una struttura, rimuovendola dal modello multisito della Legge cantonale dell’EOC. Tale decisione sarebbe poi sicuramente soggetta a un referendum e quindi al voto popolare». 

Boom di spese per le visite mediche - Le cure effettuate nel quadro di semplici visite mediche (il cosiddetto trattamento ambulatoriale) suddivise tra ospedali (17%) e studi medici (24%), hanno invece avuto un’incidenza del 41% sulle spese complessive. E l’aumento medio annuo dei costi ha toccato il 2,9% per gli studi medici, contro l’1,8% a livello svizzero, e il 4,5% per il regime ambulatoriale ospedaliero, contro il 3,2% registrato a livello svizzero. «Si tende a essere incerti rispetto alle diagnosi, e a farsi visitare, dopo il medico di famiglia, da più specialisti», ha commentato De Rosa. Tanto che in Ticino, tra il 2012 e il 2017, il numero di consultazioni ambulatoriali è aumentato del 20% e il numero di minuti per consultazione è lievitato del 35%. 

Un freno al numero di specialisti - Il consigliere di Stato ha sottolineato che la Confederazione ha ora affidato ai Cantoni la possibilità di limitare il numero di medici specialisti, applicando delle moratorie. Lo stesso vale per l’attribuzione delle nuove autorizzazioni di apertura degli studi medici. «Fino a metà 2025 il Consiglio di Stato ha proposto una base legale che ha permesso di bloccare l’evoluzione per una decina di specialità. Dal 2025 entrerà in vigore il modello definitivo, che punta invece alla regressione». 

Apparecchiature superflue - Ma il Cantone agisce, sia in ambito stazionario che ambulatoriale, anche attraverso la legge cantonale sulle attrezzature medico-tecniche specialistiche. «Possiamo negare l’autorizzazione per il loro acquisto se il fabbisogno non lo giustifica. La sovradotazione tende infatti a causare un aumento dei costi sanitari».

Le tariffe - Per quanto riguarda invece gli studi medici, il Cantone si è adoperato nella promozione della medicina di famiglia. Il Consiglio di Stato ha anche tentato di fissare il punto Tarmed, il valore che si applica alla struttura tariffale per le prestazioni mediche, a un punto più basso di quello attuale, ma la decisione è in stand-by a causa del ricorso presentato dall’Ordine dei Medici. 

Si parla poi dei medicamenti, che rappresentano il 19% dei costi sanitari coperti dall’assicurazione obbligatoria. Il margine di manovra sui prezzi è in gran parte della Confederazione, viene precisato, «ma cerchiamo di spingere all’uso dei generici».

Cure a domicilio fuori controllo - Preoccupa, infine, l'importante aumento dei costi annuo generato da Spitex e infermieri indipendenti, che tra il 2018 e il 2022 in Ticino ha segnato un +7% medio, contro un +4,3% registrato a livello svizzero. «Ora i Cantoni hanno però la facoltà di limitare il rilascio di nuove autorizzazioni al libero esercizio», ha detto De Rosa. Il Consiglio di Stato ha già approvato il messaggio volto all’introduzione di una moratoria: ora spetterà al Gran Consiglio dare il via libera. 

DSS
Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Kai1979 1 sett fa su tio
Quando ti rendi conto che quando vai da medico e ti ritrovo una McLaren nuova fiammante, e ti accorgi che il proprietario e lo specialista della spalla di una famosa clinica del luganese… li ti rendi se si è svegli cbe c’è qualcosa che non va… Dove è finita l’umiltà medica ? I miei tempi anni 80’ ricordo che il medico veniva in bici a visitarmi… Questo solo per rendere l idea che ruolo avrebbe un medico umiltà e ai aurare il prossimo la base

Kai1979 1 sett fa su tio
… e se invece cambiassero un po’ tutti mentalità e cominciassero a ridursi lo stipendio esagerato? Specialmente chi è più alto di grado? Tetto massimo per gli stipendi di aziende parastatali? Scommettiamo che se solo riducessero del 10/15% i salari esagerati… fidatevi che qualcosa la risparmiamo Inserire medici stipendiati dallo stato Per le case di cure per anziani? Vi sembra normale che oltre a quello che pagano gli anziani e famiglia, ci sono ancora spese extra sanitari? Non si accorge nessuno? Nessuno interviene oppure gli passa per la mente che c’è qualcosa che non ha senso? Fare il medico per una casa anziani e come trovare facilmente la gallina dalle uova d’oro! E pensare che nei prossimi anni aumentaranno gli anziani. Un paese se non ha la capacità finanziarie economiche per la sanità Ale cittadini e dico quasi tutti chiedono sussidi vuol dire che c’è qualcosa che non funziona… si vede che questa ingordigia degli aumenti dei salari a dismisura, sta avendo conseguenze Un medico negli anni 90’ percepiva la media di 6000/8000 al mese adesso superiamo i 15’’000 anche i 20 in alcuni casi quindi aumento del 250%… E non mi dite che salvano le vite perché chi salva le vite sono altri medico e lo fanno gratuitamente perché amano il prossimo e lo fanno con passione… qui per mettere in mostra Ferrari e casa con piscina …

Vincè., 1 sett fa su tio
Basterebbe dare riduzioni VERE a chi usa poco la cassa malati e partecipazione ai costi obbligatoria: deve finire il "tutto gratis" (occhiali, palestra, massaggi ecc...)

Voilà 1 sett fa su tio
Risposta a Vincè.,
Le prestazioni che citi non sono comprese nella LAMAL, sono pagate dalle complementari (Spero), e la partecipazione ai costi c'è già, è del 10% + franchigia. Ostacolare l'accesso alle cure è ingiusto verso chi ha pochi mezzi, ma non è pagante nemmeno finanziariamente poiché è risaputo che la prevenzione e la diagnosi precoce fanno risparmiare sulle cure.

pegis 1 sett fa su tio
Non sapete dove trovare i soldi? é molto semplice: caselli autostradali e pagamento come fanno i nostri vicini di casa, meno soldi allo sport dove tanti porci ingrassano, meno soldi ai guerrafondai e soprattutto controllo drastico di come sperperano le casse malati in pubblicità e paghe milionarie ai direttori, senza dimenticare le fatture gonfiate di medici, farmacie e ospedali.

Brissago 1 sett fa su tio
Risposta a pegis
Quoto anche le virgole di ciò che hai detto,ed aggiungo un ladri patentati!!! che nel contesto ci sta sempre bene!

OrsoTI 1 sett fa su tio
Be almeno de rosa qualcosa ha fatto. Ma comunque mancano die cose: tagliare Le tariffe dei medici , analisi e farmici (altri fino al triplo di altri Paesi euro) e disincentivare le visite inutili con tiket da pagare In piu. La gente deve smettere di andare dal Medico di continuo. Siamo dei lagnoni sempre Malati

Voilà 1 sett fa su tio
Risposta a OrsoTI
E magari chiudere almeno una quarantina di casse malati

RV50 1 sett fa su tio
Risposta a OrsoTI
Tu sei sano ? fortuna tua ,ma non tutti purtroppo sono sani e non necessitano di visite mediche , tanti purtroppo devono vivere con il peso delle malattie e non credo che vadano a comperarle alla MMM se ai la sfortuna di avere determinati problemi : diabete , cardiopatici, e altre che necessitano di controlli o li lasci morire lentamente o li aiuti. e non tutti sono lagnoni ,quelli che dici tu passano direttamente all'AI e noi li manteniamo!!!! e a riguardo su quello che ha fatto De Rosa da quando e stato nominato non ho visti dei grandi cambiamenti nella sanità ma solo che da qualche anno quì continuano ad aumentare le casse malati e per un pensionato che non può percepire un sussidio non é certamente un bel vivere dopo che ha dato per portare la Svizzera dove era arrivata e che ora sta andando alla deriva con quei politici scalda sedie e compiacenti con casse malati e regali miliardari fuori dei nostri confini soldi che noi popolo paghiamo ..... e ti auguro di stare in salute più che puoi ma guarda che non tutti sono aprofittatori !!!

maw 1 sett fa su tio
Ogni anno la stessa storia ... avete rotto ... Certo che gli aumenti di CM non interessano il CdS, visti i lauti stipendi che si danno ... É ora di finirla con la mafia delle CM e l'assoluta mancanza di trasparenza dei costi. Servizio sanitario sempre peggio con l'invasione da Sudare ...

Mgrazia60 1 sett fa su tio
Domenica in una casa anziani 😴e’stato chiamato il medico x una visita di una residente che non stava bene … ieri fattura 451 fr 😫vergognoso!!!

TheQueen 1 sett fa su tio
Risposta a Mgrazia60
Si ma il problema, per qualche mentecatto qui sotto, sono zelensky e i rifugiati dalle guerre

Emma Verde 1 sett fa su tio
Cio che il cittadino non riesce a pagare, lo paga il ricco, semplice. oppure aumentate il salario minimo al 6000 franchi.

cle72 1 sett fa su tio
Risposta a Emma Verde
Con 6000 franchi al mese, non vai da nessuna parte. Si parla del ceto medio, ovvero quelli più tartassati dalle tasse. Per stare bene e vivere senza patemi d'animo, lo stipendio deve essere sopra gli 8000 per un single. Discorso diverso se in una coppia lavorano entrambi.

Voilà 1 sett fa su tio
Risposta a cle72
C'è ancora chi crede alla storia delle tasse penalizzanti per il ceto medio... Con tutti gli sgravi fiscali di questi ultimi anni il ceto medio ha guadagnato un centinaio di Franchi, e la socialità non si fa con la fiscalità, che favorisce solo i soliti noti.

Emma Verde 1 sett fa su tio
Falsi e bugiardi, i soldi ci sono e sono tanti ma preferite darglieli ai già ricchi e a zelensky. Anziché donarli a zelensky, donateli al popolo svizzero.

bustellina 1 sett fa su tio
la realtà è che LUI e tutta la cricca liberalsocialista-comunista non vuole chiudere ospedali EOC, molto più cari, peraltro colpevoli anche di aver ingaggiato 1000 medici dal 2017 al 2022 x far concorrenza al privato con costi ambulatoriali ospedalieri ESPLOSI! Il tutto con beneplacito De Rosa/GC che bloccano privati ma non medici dell'EOC!!! E che dire di chi va all'EOC per un'unghia incarnita (operata rogorosamente il sabato mattona per giustificare il numero di dipenddnti con ore di picchetto assurde ma sale op che chiydono rigorosamente alle 15 salvo quelle d'urgenza)e si ritrova con 5 appuntamenti specialistici in due settimane(angiologo, mammografia, ortopedico, cardiologo e dermatllogo) senza che il medico di famiglia venga interpellato???

Emma Verde 1 sett fa su tio
Risposta a bustellina
Ho saputo che ci sono medici che vogliono sempre operare anche quando un operazione è pericolosa.

Emib5 1 sett fa su tio
Risposta a bustellina
Non che voglia difendere il dipartimento sanità, ma che dire allora di tutti quelli che, non solo accettano di fare e rifare analisi e visite specialistiche, ma spingono anche i medici a farle? Credo che ciascuno può essere in grado di decidere e scegliere cosa è meglio pèer se stesso

Webster 1 sett fa su tio
Non capisco perché non si possono chiudere Ospedali se ce ne sono troppi! Se poi ci sarà referendum e il popolo decide di non chiudere allora basta lamentele per premi troppo cari!

Rigel 1 sett fa su tio
Risposta a Webster
È già stata tentata questa strada! Vedi Ospedale Italiano. Ma i Luganesi sono insorti!

Voilà 1 sett fa su tio
Risposta a Rigel
Anche Faido e Acquarossa... Senza contare la difficoltà a raggruppare le specialità per evitare doppioni ed avere una maggiore casistica.

Gimmi 1 sett fa su tio
Tanto nelle conferenze di fine anno,scaldano solo la sedia!Ogni anno sempre aumenti,ma soluzioni al problema,latitanti!!

Emma Verde 1 sett fa su tio
Risposta a Gimmi
Hanno sempre bisogno di soldi per poi donarli a zelensky per le armi

TheQueen 1 sett fa su tio
Risposta a Emma Verde
Hai qualche problema secondo me, ripeti sempre la stessa litania ogni volta. Mi piacerebbe vedere quante tasse hai pagato l’anno scorso…

Rosso Blu 1 sett fa su tio
Ci sono anche giovani malati con cure non indifferenti, in più le nuove cure per abolire certi tumori "cellule geneticamente modificate" che i costi superano i 300'00.- per trattamento. Poi il fatto che ci sono due categorie A tutto compreso B , senza complementare finisci in ospedale perché non ci si può permettere di pagare il farmaco e senza cure peggiori. Non da ultimo gli Ucraini, i richiedenti, i rifugiati, gli asilanti i morosi e chi arriva in CH e dopo 6 mesi o meno che pagano i premi sono a farsi curare, partorire ..... Sa da non dare solo la colpa agli anziani.

TheQueen 1 sett fa su tio
Risposta a Rosso Blu
Non sapete parlare d’altro che di rifugiati, che sono una percentuale minima rispetto ai costi. Prenditela coi medici che fatturano anche se apri bocca e respiri

GruetliWSAAWF 1 sett fa su tio
Risposta a TheQueen
Se li faccia lei gli studi e la specializzazione per la medicina. Poi scoprirà quante beghe devono gestire medici e infermieri al giorno d’oggi. Il suo commento è superfluo e indecente.

Emma Verde 1 sett fa su tio
Risposta a TheQueen
Medici che vogliono sempre operare anche quando non serve o è pericoloso, poi gli stipendi dei capi, assicuratori, broker, e i soldi li giocano in borsa. I broker e gli assicuratori, non so come mai, la maggior parte sono frontalieri, gli regalano l'AFA cioè non pagano niente, e hanno stipendi mensili piu provvigioni.

cle72 1 sett fa su tio
Risposta a Emma Verde
Ma lei consuma o è nata così? Chiedo per un amico. Mai letto così tante idiozie, come nei suoi post.

Aka05 1 sett fa su tio
Risposta a Emma Verde
Eh? 😳

TheQueen 1 sett fa su tio
Risposta a GruetliWSAAWF
Indecente è il populismo becero basato su chiacchiere, come quelle lette sopra e quelle starnazzate dai leghisti e compagnia bella. Avessero mai fatto qualcosa di concreto…

Kai1979 1 sett fa su tio
Risposta a GruetliWSAAWF
Sempre meno di un comune cittadino tartassato dai vostri rincari senza senza senso… con lauti stipendi garantiti dallo stato, facile lavorare così… quando si è fortunati e qualcuno vi ha pagati gli studi… per cortesia se è un medico evita lei certe risposte accetti le lamentele e si metta nei panni di chi lotta tutti i santi giorni Lei è uno. He avrà una bella auto in garage!

GruetliWSAAWF 1 sett fa su tio
Risposta a TheQueen
Mah.

Eneri 1 sett fa su tio
Un Dipartimento da decenni in mano a socialisti e PPD: una catastrofe prevedibile.

Blobloblo 1 sett fa su tio
Risposta a Eneri
Mamma mia quanto sei limitato!!! Che ignorante!!!

Rigel 1 sett fa su tio
Risposta a Eneri
Il tuo partito che soluzione miracolosa ha? Sono seriamente interessato, scrivilo, magari troviamo l'uovo di Colombo!

Voilà 1 sett fa su tio
Risposta a Eneri
La Lega ci ha messo molto meno per incasinare il dipartimento delle istituzioni... Nella sanità lo spazio di manovra dei Cantoni è minimo, è Berna che deve muoversi, ma non lo farà mai perché alle lobby va bene così

Eneri 1 sett fa su tio
Per non assumersi le proprie responsabilità non fa più la conferenza stampa. Tipicamente uregiatt sfuggire ai propri impegni.

Rigel 1 sett fa su tio
Risposta a Eneri
era una conferenza stampa senza senso...

Cula 1 sett fa su tio
Prepariamoci a fine anno ad un bel aumento del6% minimo😂😂😂😂

Ljn 1 sett fa su tio
“… cosa stiamo facendo per contenerli” Una beata m…

vulpus 1 sett fa su tio
La scelta casa anziani o Spitex è stata fatta nel senso di favorire la permanenza delle persone presso il proprio domicilio. Evidentemente questo ha un costo. Qualcuno ha però intravisto la fatale mucca che eroga latte a ettolitri. Fa bene il cds a mettere dei limiti. Anche quì un frontalierato spesso sfrontato entra , crea la sua ditta e poi agisce, tanto le CM pagano.

Simulator 1 sett fa su tio
Risposta a vulpus
Hai ragione ma ricordati che siamo un cantone che se vai in casa anziani ti portano via l assegno federale grandi invalidi!!! Ti obbligano a riversare un assegno alla casa anziani…invece di utilizzarlo per la sua vera natura, e questo porta ad obbligarti a chiedere la complementare o a stare a casa e usare i spitex…siamo nell’ assurdo…questo cantone è allo sbando…

Voilà 1 sett fa su tio
Risposta a Simulator
L'assegno grandi invalidi non è un complemento alla rendita AVS ma serve a coprire il fabbisogno di assistenza di una persona, e dal momento in cui entra in casa anziani è la casa stessa che provvede al fabbisogno dell'ospite, per il sussidiamento della casa anziani il Cantone tiene conto anche di questo assegno

Simulator 1 sett fa su tio
Troppe chiacchiere…sanità cantonale fuori controllo da un decennio…siamo destinali a non poter più pagare la cassa malati…inutile girarci attorno…

@Pace@Pace@Pace 1 sett fa su tio
Presto o tardi sempre più persone faranno fatica a pagare la LAMAL soprattutto in cantoni come il nostro e non pagandola si rifaranno sempre sull’assistenza… Forse e’ meglio che iniziate SERIAMENTE a trovare una soluzione che faccia quadrare i conti…

mestesso 1 sett fa su tio
Le persone invecchiano da sempre! Chiudere tutte le cassa malati e unificarle in una sola!

RV50 1 sett fa su tio
Fatti non parole di circostanza !!! é anni che ci stanno massacrando con aumenti "non sempre" giustificati e poi perché in Ticino ci sono sempre i maggiori aumenti ? la colpa degli anziani del cantone , non di quelli che trascorrono parte del loro tempo da noi "anziani d'oltre Gottardo" che pagano i premi nei loro cantoni d'origini ma si fanno curare nei nostri ospedali così facendo aumentare la media delle cure ospedaliere .. si mettano dei limiti oltre tot mesi qui paghi la cassa malati in ticino .... io sono un pensionato e come tanti altri negli ultimi 2-3 ho avuto un aumento tra me e mia moglie di oltre 150.- fr al mese e non percepisco nessun sussidio .... Quindi caro mio De Rosa non parole ma fatti si ricordi che lo stipendio glielo paghiamo noi ,quindi é ora che agisca

Emma Verde 1 sett fa su tio
Risposta a RV50
Diglielo di persona, con i vari documenti. Anche le donazioni a Zelensky per le armi, sono i soldi dei cittadini
NOTIZIE PIÙ LETTE