Immobili
Veicoli

CUGNASCO-GERRATest a tappeto «rassicuranti», niente quarantena d'istituto a Cugnasco-Gerra

06.10.21 - 19:12
La situazione alle elementari, dove ci sono cinque quarantene di classe, è monitorata dall'Ufficio del medico cantonale.
cugnasco-gerra.ch
Test a tappeto «rassicuranti», niente quarantena d'istituto a Cugnasco-Gerra
La situazione alle elementari, dove ci sono cinque quarantene di classe, è monitorata dall'Ufficio del medico cantonale.
La direttrice delle scuole comunali: «Le regole per le scuole in cui non vige l’obbligo di mascherina prevedono che alla presenza di un caso positivo l’intera classe finisca in quarantena. Per questo da lunedì ne raccomanderemo l'utilizzo per una settimana».

CUGNASCO-GERRA - Sono attualmente undici le classi ticinesi costrette ai box perché uno (o più) dei suoi allievi ha contratto il coronavirus. Tra i diversi istituti confrontati con queste quarantene, spicca la scuola elementare di Cugnasco-Gerra, dove ben cinque sezioni (sulle undici totali della sede) hanno subito questo provvedimento negli ultimi giorni.

Un solo caso manda tutti in quarantena - «Le regole valide per le scuole in cui non vige l’obbligo di mascherina prevedono che alla presenza di un solo caso positivo all’interno della classe l’autorità sanitaria metta l’intera classe in quarantena», ci spiega la direttrice Lucia Arcioni. «Sono dunque sufficienti pochi allievi positivi in diverse classi per generare più quarantene».

Test a tappeto - La situazione vissuta a Cugnasco-Gerra è stata comunque monitorata attentamente dall'Ufficio del medico cantonale che ha man mano valutato le misure da intraprendere. «Per verificare in modo approfondito la situazione dopo la comparsa dei primi casi - prosegue la direttrice - è stato organizzato un test a tappeto per tutte le classi di Scuola elementare che ha permesso di raccogliere dati rassicuranti».

Nessuna quarantena d'istituto - Dati rassicuranti che hanno scongiurato una quarantena d'Istituto, permettendo agli allievi delle classi non toccate dal provvedimento di frequentare regolarmente le lezioni. Una decisione, quella presa dall'Ufficio del medico cantonale, dovuta anche alla compartimentazione delle classi che ha evitato la creazione di un focolaio. «È un principio - ci spiega Arcioni - che l’Istituto porta avanti dallo scorso anno e che ha permesso di minimizzare i contatti scolastici tra allievi di classi differenti». 

Una settimana con la mascherina - Con la conclusione delle quarantene prevista tra domani (la prima) e domenica (le ultime due), già da lunedì tutte le classi torneranno regolarmente a svolgere le lezioni in presenza. «Vista la situazione particolare in via eccezionale e d'intesa con le autorità sanitarie e il DECS - conclude Arcioni - settimana prossima raccomanderemo l’uso di mascherine pediatriche per gli allievi di scuola elementare». Esse, precisa la direttrice, saranno messe gratuitamente a disposizione dal Cantone.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO