Immobili
Veicoli

LUGANOStriscioni contro la polizia in via Pretorio

31.12.20 - 17:59
Un'azione del CSOA il Molino per denunciare «le politiche repressive» in Ticino
Tipress
Striscioni contro la polizia in via Pretorio
Un'azione del CSOA il Molino per denunciare «le politiche repressive» in Ticino

LUGANO - Strascichi e striscioni di fine anno a seguito, anche, di un intervento di polizia al quartiere Maghetti che ha fatto discutere negli scorsi giorni. Oggi alle 15 alcuni membri del CSOA Il Molino hanno inscenato una protesta in via Pretorio per denunciare quelle che sono, a loro dire, «le politiche repressive» della «grande Lugano» e non solo.

Due gli striscioni esposti di fronte al Palazzo di Giustizia, uno con la scritta “La violenza della polizia non è un’anomalia, ma è un riflesso di questo sistema», l’altro più cantautorale e poetico con la domanda: «Qual è il crimine giusto per non passare da criminale?». Un De André d’annata per chiudere quello che per il centro sociale è stato un anno abbastanza movimentato.

NOTIZIE PIÙ LETTE