Tipress
Da sinistra i giornalisti Roberto Cattaneo, Massimiliano Herber e Reto Ceschi
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
15 min
Coronavirus in Ticino: altri 295 casi, 16 nuovi ricoveri e un decesso
Aumentano i pazienti in terapia intensiva, che ora sono 7, di cui 4 intubati
CANTONE
1 ora
Allievi alla scoperta delle professioni: tutto annullato
Niente da fare per la Giornata Nuovo Futuro. L'aumento dei casi di Covid-19 impone prudenza
CANTONE
2 ore
Gli annunci di lavoro hanno toccato il fondo
Ci sono segnali di ripresa per i lavoratori interinali, secondo la nuova CEO di Adecco Monica Dell'Anna
LUGANO
2 ore
Disabili alle prese con la scherma
Corsi di scherma paralimpica all’Istituto Elvetico. Inaugurata la nuova rampa d'accesso per la palestra
BELLINZONA
3 ore
Cantone spennato dal Covid: il "lockdown 2" non lo reggeremmo
Un altro confinamento non sarebbe sostenibile. I calcoli di Nicola Novaresi, direttore della Divisione delle risorse.
LOCARNO
4 ore
Un cliente «senza limiti» irritato con Salt
Un 43enne locarnese è tra gli abbonati più "scomodi" per l'operatore telefonico. «Non fa un uso normale del telefono»
CANTONE/SVIZZERA
4 ore
«L'alcol mi portava alla rovina. Poi ho saputo chiedere aiuto»
«Ho iniziato a bere a 13 anni»: Luana e Reto raccontano il loro percorso di recupero dall'alcolismo.
CANTONE / GERMANIA
12 ore
La Svizzera sulla “lista nera” tedesca: «Fosse capitato a luglio...»
C'è delusione ma non preoccupazione da parte del presidente di HotellerieSuisse Ticino per la misura della Germania
VEZIA
13 ore
Niente castagnata per il PLR di Vezia
Saltato l'evento di domenica, nonostante fosse stato previsto con una formula take away
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
14 ore
Incidente sull'A2, un ferito
Si lamentano disagi al traffico, con la chiusura di una corsia
CANTONE
17 ore
«Le gite scolastiche non sono causa di contagio»
Il Governo risponde a un'interrogazione di Massimiliano Robbiani.
CANTONE
17 ore
Arresto per traffico di cocaina
Sono stati fermati ieri una 34enne dominicana e un 30enne svizzero
CANTONE
17 ore
"Securini" nel limbo, Gobbi: «Tutto è nelle mani delle Questure»
Il consigliere di Stato invita le agenzie di sicurezza e investigative a fare pressione sulle autorità italiane
CANTONE
18 ore
Il rilancio del PLRT parte dalla bocciatura della congiunzione col PPD
Un sondaggio evidenzia la fedeltà della base, ma anche una certa difficoltà nel reclutare nuova linfa.
CANTONE
18 ore
Cocaina nel Bellinzonese, arrestato un 36enne
L'uomo, privo di statuto in Svizzera, avrebbe spacciato «un importante quantitativo» di droga.
CANTONE
19 ore
L'Ambasciatrice della Croazia a Bellinzona
Visita di cortesia per Andrea Bekić, ricevuta a Palazzo delle Orsoline da Norman Gobbi
CANTONE
20 ore
I cantoni latini invocano il mini-lockdown
Il Ticino e i cantoni francesi chiedono a Berna un inasprimento delle misure
LUGANO
21 ore
Il Premio Cansani va all'Associazione Cooperazione Essere umani
Il riconoscimento viene conferito ogni anno a un progetto di sviluppo
FOTO E VIDEO
LUGANO
22 ore
Ecco i robot che prendono l'ascensore e portano i medicinali in tutto l'ospedale
Due mezzi autonomi della Posta sono entrati in servizio negli spazi del Civico di Lugano
CANTONE
22 ore
Quanti sono "rimasti in mutande"?
Lo chiede in un'interrogazione al governo il deputato Massimiliano Robbiani
VIDEO
BELLINZONA
23 ore
Tanto verde al posto delle Officine
È stato presentato questa mattina il progetto scelto quale base per la futura pianificazione del comparto.
COMANO
01.09.2020 - 10:200

Poche donne in Tv, la RSI corre ai ripari 

L’analisi: troppi gli uomini, scarseggiano le donne in TV. Ecco le 4 soluzioni RSI per aumentare la diversità di genere

COMANO - La scorsa settimana lo aveva detto l'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM): le donne sulla RSI intervengono in maniera decisamente minore nei contributi giornalistici. Oggi lo ribadiscono anche i risultati del secondo monitoraggio dedicato alla rappresentanza di genere nell’offerta di programma RSI, curato dalla SUPSI e coordinato da Amalia Mirante. Il monitoraggio ha preso in considerazione 120 programmi Radio e TV, per un totale di 3'916 puntate diffuse tra ottobre e dicembre 2019.

Ebbene, dai risultati emerge che le conduzioni femminili sono state 1'710 (35.3%), dunque nettamente minori rispetto a quelle maschili 3'128 (64.7%). Anche nei talk show le ospiti sono state in numero più basso rispetto agli ospiti: 36.6% le prime, 63.4% i secondi. In particolari, in tv, rispetto ai risultati del 2017, si registra una lieve diminuzione delle conduzioni femminili, al 40,3% (- 3.7%). 

Va un po’ meglio in radio: le conduzioni al femminile sono il 33.6%, in lieve flessione (0.8 punti) rispetto al 2017. C’è stato però un leggero aumento della presenza di donne in trasmissione: dal 34.7% del 2017 al 37.1% del 2019 (+ 2.6%).

Il direttore Maurizio Canetta è consapevole del problema. «C’è ancora molto da fare per una più equilibrata rappresentanza di genere» ha dichiarato, tanto che la Direzione RSI ha deciso di introdurre quattro misure:

Inclusione della promozione della diversità, non solo di genere, tra gli obiettivi di tutto il personale responsabile delle redazioni. 
Coinvolgimento ancora più attivo delle istituzioni e delle associazioni professionali e di categoria della Svizzera italiana per ampliare il ventaglio di interlocutrici ed esperte. 
Introduzione di un monitoraggio mensile dei dati che verrà messo a disposizione delle e dei responsabili di tutte le redazioni. 
Rafforzamento dell’offerta formativa nel campo della comunicazione che già da vari anni RSI propone nell’ambito del progetto Donne e Media.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Cleofe 1 mese fa su tio
a tal proposito...quando se ne va il Canetta ?
Boh! 1 mese fa su tio
Che noia con ‘sta storia. Nel mio lavoro i candidati sono prevalentemente donne e di conseguenza lo sono anche le assunzioni...
Claudio Trabattoni 1 mese fa su fb
Mostrate lo share medio annuale degli ultimi 20 anni
Alex D'Agosta 1 mese fa su fb
Cominciamo con più Lara Montagna in video anche a reti unificate!
Tato50 1 mese fa su tio
Quelle "poche" che ci sono e presentato il TG le alleniamo a dire una frase con la medesima tonalità fino alla fine o è troppo faticoso?
Judith Concepcion 1 mese fa su fb
E già tutto sinistroide la RSI,e dobbiamo anche pagare il canone🌚
Pedraita Maurizio 1 mese fa su fb
Ho paura che si guarderà più al genere che alla capacità, in nome del politicamente corretto
Nicklugano 1 mese fa su tio
Già la didascalia della foto è sbagliata: da sinistra i giornalisti... meglio i giornalisti di sinistra....
Roberto Oliboni 1 mese fa su fb
....In attesa della nuova direttrice... sarà di sinistra?
seo56 1 mese fa su tio
Tranquilli che via Canetta il prossimo direttore (direttrice) sarà donna, rigorosamente di sinistra, per la buona pace delle femministe.
volabas 1 mese fa su tio
Chissa' che sgomitate per assegnare i posti mancanti alle donzelle, la spuntera' chi ha più veleno; risaputo che in quel terrario le vipere non mancano.
pirlo 1 mese fa su tio
E quindi? Tu cosa sei, un destroide?
Gus 1 mese fa su tio
Già ora assumono donne con doppio stipendio (ovviamente di sinistra) e non assumono chi è al primo stipendio e deve mantenere se stesso e i propri familiari?
marco17 1 mese fa su tio
@Gus E tu che cosa assumi prima di scrivere certe baggianate?
Qwerty 1 mese fa su tio
@Gus Esatto ... purtroppo è la triste realtà di rSi
Tato50 1 mese fa su tio
@marco17 La stessa che assumi tu quando leggi i Post
Güglielmo 1 mese fa su tio
Amalia Mirante è mica una sinistroide?
fromrussiawith<3 1 mese fa su tio
davvero non cambierà nulla, la RSI si professa imparziale, eppure per oltre il 90% le sources dalla quale attinge le news sono CNN, NYT, Guardian, BBC, WashPo noti per essere di sinistra. NYT è stato spinto più volte a cambiare il titolo da gruppi di sinistra, CNN e washpo hanno dovuto risarcire il ragazzo con il MAGA hat per centinaia di milioni di dollari per diffamazione, pro antifa, pro BLM, e putroppo pro violenza; difatti all'inizio questi media hanno incoraggiato il BLM e sostenuto i riots... basta leggere le dimissioni (resignation letter) di una "pentita" Beri Weiss dal NYT per capire cosa si nasconde dietro questi media "twitter is its ultimate editor", pure in parte sponsorizzati dalla Cina... alla fine grazie ai progressisti si accentuano ancor di più le differenze razziali e di genere. una donna, un transessuale, un nero, un bianco non cambieranno la RSI se non cambia la cultura, e alla fine ci si chiede perché siamo obbligati a pagare un media che pare come unico scopo abbia la propaganda politica di sinistra
marco17 1 mese fa su tio
@fromrussiawith<3 Sì e la Terra rotonda e le piogge torrenziali della settimana scorsa sono un complotto della sinistra NYT, BLM, Cina ecc.
fromrussiawith<3 1 mese fa su tio
@marco17 non sarà mica piatta la terra, o sì? La cosa che davvero mi preoccupa è che siamo ben più legati al genere alla razza (e in termini di diversità razziale la RSI non eccelle per niente) di un giornalista che alla qualità che offre. Se si impiegano donne solo perché donne, e non perché sono esseri umani che migliorano la qualità allora stiamo andando in dietro, verso la decadenza, e l'inefficienza. Invece si dovrebbe puntare sulla formazione, sulla qualità, ciò che non si vede alla RSI. L'educazione, la politicizzazione della stessa è il vero problema. TIO è di sinistra, e va bene, è una loro scelta, e sono per ora gratuiti. Ma la RSI, nella loro "mission" hanno ribadito l'imparzialità, che può essere testata investigando le sources, gli argomenti, e ciò che un servizio include ed esclude. E a mio avviso non è per niente imparziale. E per una persona apolitica, il fatto di essere obbligato a pagare un servizio con tendenza politica è antidemocratico e contro i diritti del individuo. La cultura è il problema della RSI
marco17 1 mese fa su tio
Tanto il prossimo direttore generale della RSI sarà una donna. Bastava leggere il bando di concorso, nel quale non si chiedeva che la persona sia di lingua italiana, per capire che sembra fatto su misura per una certa Cathy Flaviano, paracadutata alla RSI poco più di un anno fa.
Qwerty 1 mese fa su tio
@marco17 Esatto ... oppure l'ex direttrice del defunto GdP, sono aperte le scommesse ...
Qwerty 1 mese fa su tio
Si stanno perdendo nel nulla, sono i contenuti che contano ... Personalmente punterei sulla qualità delle persone indistintamente dal genere.
Gio 1 mese fa su tio
Cifre farlocche per un problema farlocco. Che noia con questi discorsi di uomini e donne, parità e sesso !!!!! Se una persona è brava, è brava indipendentemente dal sesso.
marco17 1 mese fa su tio
@Gio Sembra evidente a tutti, tranne a certe femministe talebane e incavolate.
seo56 1 mese fa su tio
@Gio Concordo!
marco17 1 mese fa su tio
Qualcuno deve avere seri problemi con cifre e percentuali: non si capisce come in radio con il 33.6% di conduzioni al femminile la situazione sia migliore che in tv con il 40.3% di conduzioni al femminile.
albertolupo 1 mese fa su tio
@marco17 Va un po' meglio perché c'è stato un leggero aumento. Quindi sta un po' meglio chi sta peggio. Quindi stanno ancora peggio, ma un po' meglio di quando si stava peggio, ehm… forse era meglio quando c'era solo la radio?
occhiaperti 1 mese fa su tio
Bisogna anche tenere conto e favorire i Transgender altrettanto se no la diversità non è garantita.
Güglielmo 1 mese fa su tio
@occhiaperti non dimenticare i nani, gli gnomi e gli elfi...
occhiaperti 1 mese fa su tio
@Güglielmo jüscht! :-)))))
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-23 10:34:48 | 91.208.130.89