BREAKING NEWS
Inizia adesso la conferenza stampa sul Covid-19 da Bellinzona, seguila su tio.ch
TiPress - foto d'archivio
CANTONE
25.03.2020 - 14:480
Aggiornamento : 17:53

C’è un contagiato (o sospetto) in casa? Buttate tutto nel sacco

È meglio rinunciare alla raccolta separata dei rifiuti per escludere pericoli di contagio.

Per chi sta facendo le pulizie primaverili: tenete in casa i rifiuti speciali.

BELLINZONA - In piena emergenza coronavirus, con l’esortazione a non uscire, c’è una costante nella vita casalinga di tutti i giorni che non va sottovalutato: la spazzatura. Lo Stato Maggiore Cantonale di Condotta (SMCC) fornisce quindi anche delle raccomandazioni sullo smaltimento dei rifiuti.

Mascherine, articoli d’igiene e fazzoletti di carta devono essere buttati in un sacco di plastica subito dopo l’uso. I sacchi di plastica devono poi essere chiusi con un nodo senza essere pressati e gettati nel sacco dei rifiuti del Comune, posto infine in un raccoglitore munito di coperchio. 

Se in casa ci sono malati Covid-19 o sospetti in quarantena, le famiglie devono rinunciare alla raccolta separata dei rifiuti. Tutto deve essere buttato nel sacco del Comune, chiuso, per escludere i pericoli di contagio. Anche gli scarti vegetali devono essere smaltiti con gli altri rifiuti domestici. E, se possibile, è meglio chiedere a qualcun altro di portare il sacco nel punto di raccolta o rivolgersi per questo alla Cancelleria del Comune.

Molti stanno approfittando del periodo chiuso in casa per fare le pulizie di primavera, svuotare cantine e soffitte. «Vi ricordiamo che la raccolta dei rifiuti speciali è sospesa fino a nuovo avviso - precisa lo SMCC -. I rifiuti speciali vanno conservati in casa fino alla normalizzazione della situazione. I rifiuti non degradabili e puliti destinati alla raccolta separata devono essere conservati il più possibile a casa». 

La popolazione è invitata a recarsi presso i centri o i punti di raccolta solo se assolutamente necessario. L’incenerimento dei rifiuti in giardino e nel caminetto di casa rimane vietato anche nella situazione attuale.  

Per i comuni - La raccolta comunale dei rifiuti urbani e degli scarti vegetali provenienti dalle economie domestiche deve essere garantita. I punti di raccolta non gestiti devono rimanere disponibili. Per l’accesso, occorre prevedere un “sistema a singhiozzo”.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-03 19:26:24 | 91.208.130.89