Foto lettore tio.ch - 20 minuti
LOCARNO
28.07.2019 - 09:300
Aggiornamento : 10:31

Luci e ombre a gonfie vele

Ieri sera sono stati 35'000 gli spettatori giunti per ammirare i fuochi d'artificio, composti da ben 12'800 botti

LOCARNO - Sono almeno 35’000, secondo una stima dell’Ente per le iniziative del Locarnese, organizzatore dell’evento, le persone che hanno ammirato i fuochi d’artificio in occasione di Luci e Ombre. Secondo il suo Presidente, Marco Maggi, si è trattato probabilmente dello spettacolo più bello degli ultimi 19 anni.

Nonostante il temporale che si è abbattuto sulla regione nel corso del pomeriggio, regalando un po’ di sollievo e temperature più miti ai presenti, lo spettacolo è scattato puntualmente, alle 22.45, dando il via ad una sequenza di ben 12’800 botti, tra sibili, luci e colori, che hanno fatto calare per chilometri un surreale silenzio interrotto solo da applausi ed esclamazioni di stupore, soprattutto per i fuochi d’artificio studiati per ricreare sul Verbano la forma di gigantesche e colorate vele (tema ufficiale scelto quest’anno), così come per il gran finale con fuochi mai visti finora. 

La 19.esima edizione è stata caratterizzata da molteplici momenti di animazione e da tre giorni con musica, spettacoli e gastronomia. Al Bosco Isolino ha preso vita il Paese dei bambini con numerose attività e strutture gonfiabili. Non molto lontano, di fronte al tennis club di Locarno, molto apprezzata e si è rivelata la novità rappresentata da un grande palco e da un villaggio inedito, che quest’anno è andato ad arricchire ulteriormente l’offerta prevista a partire da giovedì scorso, con un perimetro che contava due bar e nove postazioni dove i presenti, molti dei quali turisti, hanno potuto godere di momenti conviviali, degustando prodotti dell’enogastronomia locale e internazionale. 

Tra i momenti clou va menzionato l’air show della squadriglia P3 Flyer, mentre a terra sono andate in scena le performance degli Artisti di strada e quelle altrettanto atletiche delle squadre di pallacanestro che si sono affrontate nel torneo di Street Basket Open 3x3 a ridosso del Debarcadero. A fare da sottofondo alla manifestazione una lunga serie di concerti di musica dal vivo, ma anche dj set, come quello offerto da dj Matteo Vanetti di Radio Ticino direttamente dall’RFT Truck. 

Foto lettore tio.ch - 20 minuti
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-11 01:35:16 | 91.208.130.89