LOCARNO
18.08.2018 - 20:280
Aggiornamento : 19.08.2018 - 10:30

«Io, ticinese, guardia delle tombe dei reali italiani»

A Elio Moro, docente di Locarno, è stato affidato l’incarico di recuperare una lunga tradizione culturale al Pantheon di Roma

LOCARNO – Toccherà a un locarnese cercare di recuperare una lunga tradizione culturale al Pantheon di Roma. Lui è Elio Moro, un uomo dai mille interessi. Di professione docente, spazia dalla cultura alla gastronomia. Sua l’idea di recuperare antiche ricette di digestivi. Sue diverse iniziative benefiche lanciate nella Svizzera italiana. Stavolta, l'incarico arriva da Roma. «Sono stato nominato responsabile delle guardie elvetiche delle tombe reali – spiega –. Da anni c’è una carenza di svizzeri che ricoprono questo ruolo».  

Le guardie d’onore alle tombe reali del Pantheon sono state istituite nel 1878. Con lo scopo di prestare servizio di guardia alle tombe dei re d’Italia. «Allo stesso tempo – spiega Moro – si mantiene viva la tradizione legata alla casa dei Savoia e al Risorgimento. Nel Pantheon c’è anche la tomba di Raffaello Sanzio». Ma cosa deve fare sostanzialmente una guardia? «Si indossa la divisa, così come all’epoca. E si sorvegliano le tombe. È più che altro anche una questione culturale e istituzionale, che attrae parecchio i turisti».

 Il compito di Moro adesso è piuttosto complicato. «Tradizionalmente ci sono delegazioni provenienti da diverse nazioni che vegliano sulle tombe dei reali. Gli svizzeri sono praticamente spariti. Mi hanno affidato l’incarico di rimettere in piedi la situazione. Sto contattando le vecchie glorie e sto cercando nuove leve. Magari anche qualche giovane interessato alla storia». 

Moro è nel corpo delle guardie dal 2004. «Una volta all’anno c’è il pranzo con i reali. E si respira un’atmosfera fantastica. Più di una volta sono stato seduto al tavolo con Emanuele Filiberto di Savoia e con suo padre Vittorio Emanuele. Con loro ho un ottimo rapporto. Puoi parlare di tutto, in assoluta semplicità». 

Commenti
 
Silvana Camozzi 1 anno fa su fb
Famiglia Savoia ammirato di Hitler e Mussolini siamo impazziti
Mario HR 1 anno fa su fb
E quanti ti pagano per star a far la guardia a dei sarcofaghi con dei cadaveri di persone "importanti"?
Ucio Sabi Tona 1 anno fa su fb
Martina Luini 1 anno fa su fb
Ma che se li portino via
Mirko Zxy 1 anno fa su fb
Mi raccomando non addormentarti , che altrimenti ti scappano sotto il naso ??????
Fludy Esther Ruggeri 1 anno fa su fb
Bel lavoro li impalato x tutto il giorno ! Complimenti
Dante Alberto Benzi 1 anno fa su fb
Me lo vedo il sig. Elio Moro genuflesso davanti ai Savoia.... ???
Leila Bianchi 1 anno fa su fb
....avete in mente la sigla di Scacciapensieri?...ecco!
Bluechips 1 anno fa su tio
Codardi? Imparare la Storia forse converrebbe prima di scrivere stupidaggini. A cosa ti riferisci? Alla presunta fuga di Vittorio Emanuele III alla fine della II Guerra Mondiale? Ebbene, Questo re non è sepolto al Pantheon. Gli altri tutto furono tranne che codardi!
rojo22 1 anno fa su tio
Fa bene a stare vigile, perché se poi ci scappa il morto ...
comp61 1 anno fa su tio
Affascinante, ma guardia a dei codardi? Anche no.
Giuliana Tengattini 1 anno fa su fb
Che lavoro é ? Ridicolo
Marco Ermeti 1 anno fa su fb
Hanno paura che scappino...
Marco Ermeti 1 anno fa su fb
Capirai che soddisfazione...fare la guardia a delle tombe...ma per favore...
Liana Agnese 1 anno fa su fb
Niente altro da fare?
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-22 07:22:26 | 91.208.130.87