CANTONE
12.06.2018 - 11:150

«Parità all'acqua di rose? Non fa per noi!»

14 giugno: gli appuntamenti in Ticino in difesa della parità

LUGANO - Per le associazioni femministe e le organizzazioni sindacali il 14 giugno rappresenta ogni anno un'occasione per mobilitarsi e mettere sotto gli occhi delle cittadine e dei cittadini una «situazione insostenibile per le donne e per tutte le persone vulnerabili del nostro Paese».

È con i motto «il modo arrogante e superficiale di trattare la parità non fa per noi!», che quest'anno diverse forze politiche e sindacali collaboreranno per arricchire l'agenda di questo 14 giugno 2018.

Ecco gli appuntamenti:

ore 11.00: Ben 40 città svizzere saranno invase dal Manifesto femminista (a cura delle donne PSS). Anche a Lugano, a Bellinzona e a Chiasso le compagne saranno presenti per apporre in luoghi significativi il Manifesto – organizza GISO (vedi manifesto).

ore 11.30: Azione di protesta “J’accuse” - Al Tribunale penale federale di Bellinzona si denunceranno gli abusi e le discriminazioni che le donne e le persone più vulnerabili soffrono ancora oggi nel nostro Paese – organizza Donne USS Ticino e Moesa.

ore 17.30: Aperò della parità - Per concludere si terrà l'appuntamento collettivo alla Casa del popolo di Bellinzona con l'aperitivo della parità e la presidente del Gran Consiglio Pelin Kandemir Bordoli. Proporre e gustare gli ingredienti politici irrinunciabili della parità tra donna e uomo, tra ogni persona – organizzano Donne USS Ticino e Moesa e Coordinamento donne della sinistra (vedi volantino).


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 07:33:27 | 91.208.130.85