Ti Press
LUGANO
20.01.2017 - 16:090

«In Ticino è un’utopia gestire i rifiuti in maniera ecosostenibile durante i grandi eventi»

La denuncia arriva da OKKIO: «C'è ancora molto da fare»

LUGANO - Le gestione dei rifiuti durante i grandi eventi cittadini non avviene in maniera ecologica. O almeno non del tutto ecologica. L’accusa arrriva da OKKIO, l’Osservatorio per la gestione ecosostenibile dei rifiuti, che da tempo sollecita le autorità locali e gli organizzatori di feste, manifestazioni ed eventi affinché si attivino per per una gestione eco-sostenibile dei rifiuti generati durante il loro svolgimento.

«Da quanto rilevato dalle nostre verifiche - scrive OKKIO in un comunicato stampa diramato nel pomeriggio - quasi dappertutto i rifiuti finiscono indifferenziati nei grandi sacconi neri da 110 litri per essere poi bruciati all'inceneritore con la deleteria conseguenza di aumentare le immissioni nell'atmosfera di CO2 e altre sostanze inquinanti malsane».

Per OKKIO attendersi una gestione ecosostenibile delle feste su base volontaria da parte degli organizzatori è, alle nostre latitudini, ancora una utopia. «Sono tutti bravi a parole a dirsi sensibili all'ambiente … ma dalle parole ai fatti c'è ancora molto, molto da fare» conclude l’Osservatorio per la gestione ecosostenibile dei rifiuti.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-04-21 20:54:49 | 91.208.130.85