Da sinistra: Saheb Ghalandari e Sadiq Arabzade (Foto: P.M./Tio)
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
3 ore
Forti piogge, nuovi disagi al traffico
Una corsia dell'A2 è stata chiusa, in direzione nord, all'altezza della galleria di San Nicolao
CANTONE
6 ore
In arrivo una serata bagnata
Allerta 3 nel Sottoceneri e nelle valli orientali. Previsti fino 120 mm di pioggia
FAIDO
6 ore
Un fungo di un chilo
Una lettrice lo ha raccolto in Leventina
LUGANO
1 gior
Un primo agosto... col fischio
La provocazione del gruppo "Taspettofuori": una gara di fischi durante l'allocuzione di Karin Valenzano Rossi.
CANTONE
1 gior
Radar un po' in vacanza, un po' nel Luganese
L'elenco dei rilevamenti della velocità previsti dal 2 all'8 agosto
MENDRISIO
1 gior
Ferrovia Monte Generoso, esercizio sospeso
La causa sono i recenti forti temporali e l’allerta Meteo di livello 3 prevista per il fine settimana.
LOCARNO
1 gior
I festival ticinesi fanno i conti con il maltempo
Sia il LongLake che il Locarno film festival hanno però dei piani B.
LUGANO
1 gior
La Città opta per i 30 all’ora nelle vie del centro
Uno studio di ingegneria esterno analizzerà la fattibilità della proposta
MONTECENERI
1 gior
Monte Tamaro Music Day rimandato a settembre
L'evento previsto per sabato ha dovuto essere posticipato a causa del maltempo
CANTONE
1 gior
Coronavirus: in Ticino 29 nuovi casi e 10 ricoverati in tutto
I pazienti Covid che necessitano di cure intensive scendono a 3.
SORENGO
1 gior
Ars Medica e Sant’Anna, l'82% del personale è vaccinato
La tendenza a vaccinarsi fra il personale medico e infermieristico è in costante aumento
LUGANO
1 gior
È iniziato il conto alla rovescia in vista della StraLugano
Dopo diversi cambiamenti dovuti alla pandemia, fra meno di un mese si potrà tornare a correre.
FOTO
GIORNICO
1 gior
Auto contro il guard rail, incidente sull'A2
Nella notte il conducente di un veicolo con targhe tedesche ha perso la padronanza del suo mezzo.
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
«È troppo presto per dire chi ha fatto meglio»
In Svizzera la seconda ondata è stata cinque volte più pesante della prima. In Ticino il rapporto è più bilanciato.
BELLINZONA
1 gior
Corona è di nuovo libera di volare
"Ammaccata" dalla forte grandinata degli scorsi giorni era stata soccorsa e curata dalla SPAB
LUGANO
2 gior
Demolizione dell'ex Macello? Se ne parlava già a marzo
Nell'inchiesta sui fatti avvenuti a fine maggio spuntano alcune mail in cui si ipotizzava l'intervento
CANTONE
2 gior
«Sabato pomeriggio potrebbero essere violenti»
Avviso di maltempo per il weekend, preoccupa la situazione idrologica e sono in arrivo altri temporali.
LOCARNO
2 gior
Loredana Berté in concerto per l'infanzia
La celebre cantante si esibirà a favore dell’Associazione Ticinese Famiglie Affidatarie
FOTO
TENERO
2 gior
Sbaglia manovra e termina contro un muro, ferita una donna
L'incidente si è verificato nel posteggio di un supermercato.
MENDRISIO
2 gior
Spunta l'idea di Festival del carnevale in versione estiva
Il progetto proposto dai comitati organizzatori dei carnevali del Mendrisiotto
MENDRISIO
2 gior
PS Mendrisiotto, costituito l'Ufficio presidenziale
A dirigere la sezione sarà Marco D'Erchie
MENDRISIO
2 gior
Un nuovo defibrillatore per il SAM
È stato consegnato Carlo Speroni, partner di S’nce group, digital agency di Stabio
FOTO
CANTONE
2 gior
Le faggete valmaggesi sono Patrimonio mondiale dell'Unesco
La riserva ticinese è stata ufficialmente iscritta nell lista, assieme a quella solettese di Bettlachstock
LUGANO
2 gior
La causa del crollo? «Probabilmente un difetto di progettazione»
Secondo un esperto, a causare il crollo della pensilina del benzinaio Coop di Noranco non sarebbe stata solo la pioggia.
CANTONE
2 gior
Coronavirus: prima morte dopo due mesi in Ticino
I casi sono 42 mentre i ricoverati sono 9 in tutto.
MORBIO INFERIORE
2 gior
«Un tempo si vendeva più carne per brasati e bolliti»
Coop celebra l'anniversario del macellaio Enrico Ballabio, da venticinque anni dietro il bancone a Morbio Inferiore
MENDRISIO
2 gior
Le frane sono due, Ferrovia del Generoso chiusa anche domani
Entrambi gli smottamenti sono avvenuti fra le stazioni di San Nicolao e Bellavista.
CANTONE
2 gior
«Per gli inquilini è un buon momento per tirare sul prezzo»
A Lugano appartamenti sfitti, in media, per due mesi. I padroni di casa non sono contenti
CONFINE
2 gior
Intercettati 150mila euro non dichiarati
Tre persone fermate mentre trasportavano soldi che eccedevano il limite di 10mila euro.
LOCARNO
10.06.2016 - 06:070
Aggiornamento : 10:52

«Siamo fuggiti dall’orrore, ora cerchiamo un lavoro»

La terribile storia di due profughi afghani evidenzia un problema in espansione nella Svizzera italiana: sono ben 700 i rifugiati che sognano un impiego, ed è una cifra record.

LOCARNO - Saheb Ghalandari, 24 anni, ex pastore di pecore e artigiano. Sadiq Arabzade, classe 1975, ex impiegato in un ristorante e operaio. Entrambi fuggiti dalla guerra in Afghanistan. Entrambi alla ricerca di una seconda possibilità, anche dal punto di vista professionale. Esplode nella Svizzera italiana il numero di rifugiati che cercano un lavoro. Gli incarti nelle quattro sedi del Programma di integrazione cantonale di SOS Ticino sono ben 700. «È il numero più alto mai registrato finora – evidenzia Michela Melera, coordinatrice del servizio In-Lav –. E non è facile piazzare queste persone».

Situazioni disperate - Un accompagnamento formativo e lavorativo per stranieri con ammissione provvisoria F o con statuto riconosciuto, F o B. SOS Ticino si occupa di eritrei, siriani, somali, iraniani… E, appunto, afghani. «Sono giovane – dice Saheb –, sono in Svizzera da quasi tre anni. Ho tanta voglia di mettermi in gioco. Anche perché in Afghanistan ho mia madre gravemente malata. Mi piacerebbe riuscire a inviarle qualche soldo. Senza lavoro è impossibile. Mi sono sforzato di imparare bene l’italiano, sono andato a scuola, ora sono pronto». 

Il problema della lingua - «Non tutti i datori di lavoro – riprende Melera – vogliono formare apprendisti che hanno un’età fuori dal normale». Su 700 “rifugiati” annunciati al servizio, sono 423  le persone che potrebbero lavorare. «Le altre vivono situazioni particolari. In alcuni casi hanno problemi di salute o si tratta di donne con bambini piccoli. Di queste 423, molte sono ancora nella fase dell’apprendimento dell’italiano. Realisticamente le persone pronte per lavorare sono circa 180».

Vergogna - Tra i rifugiati pronti per lanciarsi nel mercato del lavoro ci sono Saheb e Sadiq, che partecipano saltuariamente a corsi di lingua e a stage nelle aziende. I settori più gettonati da In-Lav sono quelli dell’agricoltura, dell’edilizia, della ristorazione, della pulizia. «Siamo persone abituate a lavorare – sussurra Sadiq –. Io sono sposato e ho quattro figli. È brutto farsi mantenere dallo Stato. Mi vergogno a stare a casa. Vorrei potermi comportare da uomo, mantenere la mia famiglia senza aiuti».

Bombe - Sadiq racconta di essere scappato da Kabul a causa di grossi problemi con i talebani. «Laggiù avevamo i nostri campi. Stavamo abbastanza bene. Ma la situazione era diventata terribile. Ancora oggi faccio fatica a dormire di notte. Penso alle bombe che esplodevano e alle persone che si trovavano fatte a pezzi per strada».

Cattivi pensieri - Saheb annuisce guardando nel vuoto. E aggiunge: «Siamo arrivati in Svizzera facendo un lungo viaggio. A piedi o nascosti nei camion. Qui si sta bene. Ma mi sento comunque come in una prigione. Ho sempre lavorato, sono abituato a muovermi. Stare a casa a fare niente mi fa stare male, il mio cervello si riempie di cattivi pensieri. Ora ho un permesso F. Se non riesco a trovare un lavoro, non riuscirò mai ad avere il permesso B. E oltre a non potere inviare soldi a mia mamma, non potrò mai tornare a trovarla. Perché chi ha il permesso F non si può muovere dalla Svizzera». 

Sogni - Il giovane afghano rivela di avere un sogno: fare il pittore. «Anche se poi – ammette – in questo momento va bene qualsiasi tipo di mestiere. Certo, fare un apprendistato sarebbe bello». «Per gli apprendistati – sottolinea Melera – puntiamo un po’ su tutti i settori. Permettiamo ai nostri utenti di farsi conoscere, di fare esperienze. Però dobbiamo confrontarci con la grande concorrenza di servizi che come il nostro si occupano di collocamento».

La percentuale di riuscita - Ma qual è la percentuale di riuscita di In-Lav? Melera è chiara. «Noi possiamo fare una parte di percorso insieme ai nostri utenti, ma la motivazione, l’impegno e le capacità lavorative della persona che cerca collocamento sono indispensabili. Per i giovani in genere pensiamo ad un apprendistato. Lo scorso anno gli inserimenti che abbiamo effettuato sono stati poco meno un centinaio. In quasi la metà dei casi sono stati stipulati contratti di tirocinio». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
nordico 5 anni fa su tio
Sono nati in un paese musulmano, hanno ricevuto un'educazione musulmana, vivono (vivevano) in un paese in guerra, una guerra fra musulmani, causata proprio dalla loro religione. Ora arrivano da noi, ci portano le loro braccia per lavorare, ma anche la loro cultura musulmana. La nostra cultura serve solo per guadagnare i soldi per vivere, ma non l'assorbiranno mai. Quando il loro numero sarà sufficiente inizieranno le rivendicazioni per vivere secondo i loro usi, costumi e leggi religiose, proprio quelle leggi che hanno infiammato le guerre nel loro paese dal quale sono fuggiti. Il problema è che non si rendono conto della loro complicità nel cercare di trasformare la nostra società liberale in un'altra, chiusa, retrograda, dove ognuno è prigioniero della religione. Non sto facendo un processo alle intenzioni, mi basta guardare ciò che sta succedendo in Francia. Grazie, sig.ra Merkel!
mgk 5 anni fa su tio
Ma i gay dovrebbero essere piu preoccupati
GIGETTO 5 anni fa su tio
Et voila....altri due ad ingrassare le fila dei futuri mantenuti socialmente (diso, assistenza, AI, sussidi, etc. etc.) da parte di mamma Elvezia!!
roma 5 anni fa su tio
...spiace doverlo dire ma non si riesce a trovare posti di apprendistato per nostri ragazzi e posti di lavoro per i nostri disoccupati, quindi, ritengo che la cosa migliore da fare per questi signori è accettare la faccenda così com'è oppure se da noi si sentono in prigione fare ritorno a casa.
curzio 5 anni fa su tio
E per i nostri giovani che cercano un apprendistato.... non c'è nessuna commissione che si affanna per piazzarli. Essere svizzeri porta solo svantaggi in questo paese!
leopoldo 5 anni fa su tio
@curzio grande verita
MIM 5 anni fa su tio
@curzio Concordo
Thor61 5 anni fa su tio
@curzio Tieni presente che se importi la manovalanza, questi ultimi NON sono autorizzati ad insegnare in Svizzera e quindi nemmeno i ragazzi potranno più fare apprendistato. Una volta in ogni negozio c'era un apposito bollino per gli apprendisti, oggi NON NE VEDI più nemmeno uno esposto. Credo che l'attuale andazzo è a livello europeo, non solo nostro, noi potremmo ridurne gli effetti non essendo UE, purtroppo il CF segue la linea guida dell'UE a tendenza sinistroide e i risultati migliori li avremo tra pochi anni.
wind24 5 anni fa su tio
i paesi confinanti o più vicini sia di distanza e cultura, paesi ricchi grazie all'oro nero, di profughi, immigrati e asilanti non ne vogliono sapere, zero assoluto, ma l'Europa li accoglie e li sostiene volentieri, pori nüm...
mgk 5 anni fa su tio
1 Anno poi AI
Cleofe 5 anni fa su tio
@mgk anche meno :-)
mgk 5 anni fa su tio
@Cleofe Che pessimismo:-)
moonie 5 anni fa su tio
ma quanto potranno mai guadagnare queste persone non qualificate.. 1000 fr al mese? quanti ticinesi ci sono per questo genere di lavoro non qualificato e pronti a guadagnare così? avanti, io vorrei la lista con nomi e cognomi dove sono? chi sono ??... ma quella bella campagna dell'udc forse che seguendo annunci di assunzione proponeva ticinesi pronti ad essere assunti che fine ha fatto? chiacchiere da bar "mi spiace per voi ma è pieno di ticinesi che aspettano il lavoro che volete voi" .. ma i fatti dove sono, dove stanno sti ticinesi??
interceptors 5 anni fa su tio
@moonie Sarebbero comunque, 1000.- in che arriva dall'assistenza.
leopoldo 5 anni fa su tio
@moonie il lavoro in ticino c'é ma non per i ticinesi
luga72 5 anni fa su tio
@moonie qui ed io sarei disposto ma anche per un lavoro da 100/1500 fr mi viene risposto che sono troppo qualificato,e'questa a vera motivazione?ma par piase'.....
moonie 5 anni fa su tio
@luga72 ma che gliene frega se non sei qualificato se accetti uno stipendio simile... puoi avere pure la laurea in astrofisica ma se in quel momento a TE ticinese va bene così a loro non interessa....cià cià
moonie 5 anni fa su tio
@luga72 è scappato un non di troppo. al datore di lavoro che cerca qualcuno per pagarlo 1000/1500 fr. non gliene importa se tu sei qualificato se a te va bene si deve creare problemi lui??
Thor61 5 anni fa su tio
@moonie Scusami, ma poi ti stupisci se le persone si rivolgono all'URC o all'Ass.za sociale a fronte del lavoro e delle cifre che avete appena evidenziato?! Non l'ho fatto io un sistema finanziario MOLTO diverso dai paesi limitrofi, quindi o si parifica il tutto come gli altri stati, oppure gli stipendi per i RESIDENTI se si vogliono i soldi delle tasse DEVONO essere per forza stipendi da Svizzero e non da CLANDESTINO. P.S. Moltissimi in Svizzera NON hanno nessuna qualifica scritta e tra questi moltissimi giovani purtroppo per loro.
moonie 5 anni fa su tio
@Thor61 no non mi stupisco, mi stupisco che non capisci che tutto ciò non succede solo qui ma è un trend mondiale. a quali altri paesi ti riferisci? in germania alla gente in assistenza danno lavori da 1-2 euro l'ora, o li fai o esci dall'assistenza e non sono immigrati ma tedeschi! è tutto quanto che fa schifo ma venire a raccontare che c'è la fila di ticinesi che prenderebbe il lavoro di questi due proprio............... ma de che??
moonie 5 anni fa su tio
@interceptors sicuro, sei quel di che dici è`?
interceptors 5 anni fa su tio
@moonie "Sarebbero comunque 1000.- in meno che arrivano dall'assistenza". Avevo dimenticato il "meno"...:-)
Cleofe 5 anni fa su tio
ma anche a Chiasso non stanno indietro...
Cleofe 5 anni fa su tio
andate al Municipio di Lugano. pare che assumano cani e porci.
gabola 5 anni fa su tio
magari a 1000/1500 fr mensili....poi ci troviamo la disoccupazione in aumento....senza andare lontano anche molte persone indigene cercano lavoro,ma forse non fa piu notizia!!!
roefe 5 anni fa su tio
Ci sono anche tanti svizzeri (ticinesi) che cercano un lavoro !
Drk_ 5 anni fa su tio
@roefe esatto !!! con tanto di diploma e la lingua italiana parlata correttamente ! se dobbiamo fare un articolo per ogni ticinese che cerca lavoro ...
Svizzeraefieradiesserlo 5 anni fa su tio
Bravi, allora cerchiamo assieme.
navy 5 anni fa su tio
Premetto che la disperazione che porta a fuggire dal proprio paese è da condannare e, a livello internazionale, risolvere e/o quanto meno gestire. Ciò non viene fatto e tutti ne siamo a conoscenza. Geograficamente parlando mi chiedo. Come mai, visto che il loro paese di provenienza non confina direttamente con la Svizzera, vengano a chiedere rifugio e lavoro qui, anziché fermarsi in paesi molto più altisonanti a livello internazionale? Loro sono disperati e non lo metto in dubbio. I dirigenti degli altri paesi europei altisonanti sono dei parac.... ed è un dato di fatto.
Thor61 5 anni fa su tio
@navy Così si fa come negli altri paesi, introdurre mano d'opera a bassissimo costo e vedrai che nemmeno i frontalieri faranno più concorrenza, naturalmente il tutto per la felicità dei residenti in Svizzera.
Iolapensocosi 5 anni fa su tio
mi spiace per loro ma la situazione é simile per i residenti che non trovano lavoro.
Drk_ 5 anni fa su tio
Mi dispiace per queste persone ma c'è una lista di Ticinesi che nati e cresciuti qui, con tanto di diploma e la lingua italiana perfetta, il lavoro non lo trovano !!dobbiamo fare una lista dei nomi dei Ticinesi ??

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-31 20:32:51 | 91.208.130.87