20min/Gianni Walther
La manifestazione a Rapperswil (SG).
SVIZZERA
16.10.2021 - 16:390
Aggiornamento : 18:06

Manifestazioni in diverse città svizzere

Proteste contro i provvedimenti anti-Covid. Ma a Berna è sceso in piazza il fronte opposto

RAPPERSWIL-JONA - Ancora manifestazioni contro le misure anti Covid oggi in Svizzera: in diverse città alcune migliaia di persone si sono riunite per protestare contro i provvedimenti adottati dal governo federale e dai cantoni per contenere la pandemia di coronavirus. Nella sola Rapperswil-Jona (SG) i dimostranti erano circa 3'000.

Le manifestazioni erano autorizzate e secondo la polizia non vi sono stati grandi incidenti.

Per la più grande manifestazione a Rapperswil-Jona, all'estremità superiore del lago di Zurigo, si sono riunite circa 3'000 persone, secondo una stima fornita dalla polizia cantonale di San Gallo. L'evento è stato organizzato dall'alleanza della Svizzera centrale "Aktionsbündnis Urkantone" e non ci sono stati problemi, ha detto un portavoce della polizia a Keystone-ATS.

La manifestazione è iniziata con una lungo corteo di dimostranti, seguito da discorsi in un parcheggio vicino allo stadio di hockey su ghiaccio. L'azione dovrebbe terminare in serata.

A Baden (AG), circa 1'500 persone hanno partecipato a quella che la polizia cantonale di Argovia ha definito essere una manifestazione pacifica, come ha constatato un corrispondente di Keystone-ATS sul posto. Vi sono stati spintonamenti all'inizio tra i partecipanti alla manifestazione e una manciata di contro-dimostranti. Le teste calde di entrambe le parti sono state calmate dalla polizia e dai presenti.

Alla manifestazione di Baden erano presenti anche i cosiddetti "Freiheitstrychler" (un gruppo della Svizzera centrale che si oppone decisamente alle misure per combattere il coronavirus, manifestando spesso al suono di campanacci ndr). La maggior parte dei partecipanti alla protesta non indossava mascherine, ha riferito un corrispondente di Keystone-ATS. Un partecipante di 28 anni è stato fermato, controllato e allontanato, secondo la polizia.

A Berna a scendere in piazza è stato il fronte opposto: alcune centinaia di persone hanno manifestato per solidarietà e criticato aspramente gli oppositori delle misure. L'azione è stata indetta dalla "Solidarisches Bündnis Bern". Tale manifestazione non era autorizzata ed era accompagnata dalla polizia. L'alleanza di sinistra ha voluto mandare un segnale contro quelle che considera le manifestazioni e le attività dell'estremismo di destra degli ultimi mesi.

A Losanna, tra le 800 e 1000 persone hanno sfilato per dire "no al certificato Covid e alla restrizione delle nostre libertà". Un corteo eterogeneo e familiare ha attraversato il centro della città senza incidenti. Alcuni dimostranti hanno attaccato direttamente il consigliere federale Alain Berset, chiedendo le sue dimissioni o canzonandolo come un dittatore.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-02 07:31:25 | 91.208.130.86