Cerca e trova immobili

SVIZZERA«Chiasso non è Lampedusa»

26.11.23 - 09:23
Il ministro della Giustizia Elisabeth Baume-Schneider sull’emergenza profughi
Ti-Press
Fonte Ats
«Chiasso non è Lampedusa»
Il ministro della Giustizia Elisabeth Baume-Schneider sull’emergenza profughi

BERNA - l ministro della Giustizia Elisabeth Baume-Schneider prevede per il prossimo anno circa 28mila domande di asilo, lo stesso numero di quest'anno. «Abbiamo un'etica, abbiamo uno Stato costituzionale», ha detto Baume-Schneider in un'intervista a "NZZ am Sonntag" e «non possiamo perseguire una politica che non sia compatibile con le nostre basi giuridiche». Per questo motivo attualmente esclude l'esternalizzazione delle procedure di asilo all'estero.

Baume-Schneider riconosce che una parte della popolazione è preoccupata per il gran numero di persone che attraversano il confine svizzero. Ma allo stesso tempo nota che la popolazione è ancora molto solidale e disposta a impegnarsi. E nonostante i tanti profughi, «Chiasso non può essere paragonata a Lampedusa».

Il numero di 28mila richiedenti asilo per il prossimo anno, è preventivato «sempre a condizione che la situazione in Medio Oriente, ad esempio, non cambi completamente». 

Attualmente ci sono 15.000 domande d'asilo aperte, normalmente sarebbero 4000. «Dobbiamo davvero uscire dalla modalità emergenza», ha detto Baume-Schneider. «perché è essenziale che la cooperazione tra Cantoni e città possa essere nuovamente pianificata meglio».

Anche il ministro della Giustizia non avrebbe paura di una Svizzera con 12 milioni, sempre a condizione che ci siano abbastanza appartamenti a prezzi accessibili, che i trasporti pubblici siano ben sviluppati e che la pianificazione del territorio sia corretta. Ma allo stesso tempo non lo vede come un obiettivo utile.

NOTIZIE PIÙ LETTE