Immobili
Veicoli

SVIZZERADa Berna quasi undici milioni per il Corno d'Africa

25.03.22 - 16:35
Serviranno per aiutare le popolazioni vittime della siccità in Etiopia e Somalia.
Keystone (immagine illustrativa)
Fonte ats
Da Berna quasi undici milioni per il Corno d'Africa
Serviranno per aiutare le popolazioni vittime della siccità in Etiopia e Somalia.
La regione sta vivendo una delle peggiori siccità degli ultimi anni con ben tre stagioni consecutive senza pioggia.

BERNA - La Svizzera ha deciso di versare 10,8 milioni di franchi per aiutare le popolazioni vittime della siccità in Etiopia e in Somalia. Questo contributo serve a sostenere gli interventi del Programma alimentare mondiale (PAM) e del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) nei due Paesi.

La somma liberata è destinata a ricostituire le riserve di emergenza dei progetti di sviluppo esistenti, ha comunicato oggi il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Alla fine, tutte queste azioni «contribuiranno a mitigare l'impatto della siccità».

La regione del Corno d'Africa sta vivendo una delle peggiori siccità degli ultimi anni. Tre stagioni consecutive senza pioggia hanno portato a una grave carenza d'acqua nella regione, sottolinea il DFAE.

La siccità ha conseguenze particolarmente devastanti per le persone vulnerabili: incrementa il rischio di violenza di genere, di sfruttamento e abusi sessuali, rende difficile l'accesso dei bambini all'istruzione e causa rallentamenti dello sviluppo fisico e malattie per via della denutrizione.

Inoltre, il conflitto in Ucraina rischia si aumentare il prezzo del grano e di altri prodotti alimentari di base. Questo aggraverebbe la situazione delle persone in Somalia e in Etiopia, sottolinea il DFAE.

Il contributo fornito dalla Svizzera si basa sul programma di cooperazione svizzero per il Corno d'Africa 2022-2025, dotato di un budget di 215 milioni di franchi per i prossimi quattro anni.

COMMENTI
 
emib53 4 mesi fa su tio
Certo! Vuoi mettere il dramma di chi fa fatica ad arrivare a fine mese, forse anche perché fa il passo più lungo della gamba, rispetto alla siccità che dura da troppo tempo in quella parte di Africa. C’è gente sempre più egoista, purtroppo.
S.S.88 4 mesi fa su tio
E a noi cittadini chi ci aiuta? Tutti i soldi dati per il covid per chiusure forzate che si devono restituire? Non ho parole.. però i milioni da dare in giro ad altre nazioni ci sono..
F/A-19 4 mesi fa su tio
Adesso che questi soldi COVID vanno ritornati ne vedremo delle belle, chissà quante imprese andranno a rotoli nei prossimi mesi, sarà dura perché da voci che sento in giro tante imprese questi soldi se li sono già mangiati, alias non ne hanno più.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA