Immobili
Veicoli

SVIZZERAUeli Maurer sul Covid: «La società resterà spaccata a lungo»

15.01.22 - 14:01
In un discorso davanti ai delegati dell'UDC nazionale, il Consigliere federale ha parlato della pandemia e di sé
keystone-sda.ch (ANTHONY ANEX)
Fonte ats
Ueli Maurer sul Covid: «La società resterà spaccata a lungo»
In un discorso davanti ai delegati dell'UDC nazionale, il Consigliere federale ha parlato della pandemia e di sé
«La Confederazione ha accumulato una montagna di debiti, che dovremo ridurre nei prossimi anni»

BERNA - Dal punto di vista sanitario, la crisi pandemica potrebbe essere superata nei prossimi mesi. Tuttavia, la spaccatura nella società verosimilmente occuperà il Paese più a lungo, forse tanto quanto i debiti accumulati per far fronte all'emergenza.

Lo ha dichiarato il Consigliere federale Ueli Maurer davanti ai delegati dell'UDC riuniti a Reconvilier (Canton Berna), durante un discorso in cui ha parlato delle fratture nella società sorte in relazione alla pandemia di Covid-19.

«Ho solo un'opinione personale»
Lo zurighese ha quindi sottolineato che, come è nella sua natura, egli ha sempre analizzato criticamente ogni decisione presa, ma ciò non significa che egli sia un sostenitore delle teorie complottistiche o un oppositore alle misure di contenimento: «Mi concedo semplicemente il lusso di un'opinione personale», ha affermato tra gli applausi.

Maurer, lo ricordiamo, era finito al centro della bufera lo scorso settembre, quando si è mostrato in pubblico indossando una maglietta del gruppo Freiheitstrychler. Ai tempi, il Presidente dei Verdi Balthasar Glättli lo aveva persino accusato di aver «gettato benzina sul fuoco», incolpandolo di aver incitato - in modo indiretto - una violenta manifestazione avvenuta a Berna.

«Montagna di debiti per la Confederazione»
Tornando ad oggi, il Ministro delle finanze ha poi spiegato che entro la fine del 2022 la Confederazione avrà speso 35 miliardi di franchi per far fronte all'emergenza coronavirus e si è accumulata una montagna di debiti che bisognerà ridurre nei prossimi dodici anni circa. Questo significa che avremo a disposizione meno denaro per nuove spese, e «ciò ci farà certamente molto male».

«Durante la crisi abbiamo vissuto sopra le nostre disponibilità», ha aggiunto Maurer, e ciò è stato assolutamente necessario, «ma ora dobbiamo tornare alla disciplina». 

Durante l'incontro dei delegati UDC si è espresso dal palco anche il Presidente del partito Marco Chiesa, che ha lanciato un avvertimento sulla «catastrofe energetica» in arrivo.

COMMENTI
 
Nikko 10 mesi fa su tio
UDC partito estremamente pericoloso per il futuro della Svizzera!
Dalu 10 mesi fa su tio
Ma come fate a non capire che 🤡 sono questi del l’UDC? .. e prima che si levino le difese di costoro con le solite frasi: sono apolitico! Fanno tutti 🤢, ma alcuni di più di altri
Fkevin 10 mesi fa su tio
Però almeno ha ragione. Con certi pensieri distorti che abbiamo tutti noi, in questo momento ha ragione anche se non è del vostro stesso pensiero, soprattutto sul coronavirus.
Hardy 10 mesi fa su tio
Spaccatura? Già prima del covid vivevamo in una società in cui gli extra ricchi si arricchivano sempre più ogni anno e in cui vigeva ogni tipo di discriminazione in maniera oserei dire dilagante. Più che spaccatura molte cose durante il covid si sono giusto accentuate un attimino...
NOTIZIE PIÙ LETTE