Immobili
Veicoli
reuters
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
50 min
Se avete queste borracce, non utilizzatele più
I consumatori possono rimandare il prodotto a ZEFAL SA e ottenere un rimborso, specifica l'Ufficio prevenzione infortuni
BERNA
1 ora
Quasi 100 armi dell'esercito andate perse nel 2021
Sono state smarrite una settantina di fucili e una ventina di pistole
SAN GALLO
2 ore
Colaticcio nel torrente, muoiono un migliaio di pesci
Il materiale proveniva da un allevamento di maiali. L'allevatore 68enne è stato denunciato al Ministero pubblico.
FOTO
SVIZZERA
2 ore
«Non usatela, non protegge»
La Suva ha deciso di richiamare il prodotto: «La scarsa efficacia protettiva potrebbe risultare dannosa per la salute».
SVIZZERA
6 ore
Malati che muoiono a causa del rinvio di interventi chirurgici
Il settore sanitario è sotto pressione. Si temono gravi conseguenze sulle condizioni dei pazienti
SVIZZERA
14 ore
Covid-pass aggiornato? Ora non ci si dovrà più mettere il dito
Niente più verifica manuale, ora l'app Covid Certificate esegue il refresh automaticamente.
SVIZZERA / MONDO
16 ore
«Vaccinare il mondo per fermare la pandemia»
Il messaggio del segretario generale dell'Onu Antonio Guterres al WEF di Davos.
FOTO
ZURIGO
17 ore
Con l'auto dritto contro l'albero, ferito un 67enne
Per cause ancora da chiarire, il veicolo dell'uomo è uscito di strada mentre approcciava una curva.
SVIZZERA
18 ore
Sostegno al 2G, ma solo sino a fine febbraio
Le risposte dei cantoni alla consultazione federale sui provvedimenti anti-coronavirus
ZURIGO
20 ore
Quadruplicati gli attacchi di panico, gli esperti sono preoccupati
Depressione, ansia e paura: sono tutte conseguenze della pandemia, che colpiscono in particolare i giovani.
SVIZZERA
20 ore
Quarantene e test di massa? Da rivedere: «Omicron è come un incendio»
Anche gli scienziati hanno dei dubbi sul contact tracing. E sono ottimisti: il picco è vicino
BERNA
26.04.2021 - 18:520
Aggiornamento : 21:30

Bambini immuni con il contagio, gli esperti sono critici

In attesa dei test clinici, probabilmente non saranno vaccinati neanche in estate.

Se l'infezione debba essere consentita nei più piccoli è una questione controversa.

BERNA - Anche dopo il completamento della fase 2 della campagna vaccinale, verso la fine di luglio, il Consiglio federale prevede che circa 2,5 milioni di persone non saranno ancora vaccinate.

Oltre a coloro che non vogliono ricevere il vaccino, si calcolano 1,5 milioni di bambini e adolescenti sotto i 16 anni, e altre persone, per cui la vaccinazione non è adatta. «Il Governo federale è quindi preoccupato per il fatto che, a lungo termine, tutte le persone non vaccinate e non guarite saranno infettate», si legge in un documento sul modello trifase. In altre parole: secondo il Consiglio federale, probabilmente non è possibile evitare la contaminazione di coloro che non avranno ricevuto il vaccino.

Critiche social - Il documento ha causato molti problemi sui social media. «Il Consiglio federale vuole "immunizzare" i bambini dall'infezione. Chi fermerà questa follia?», Scrive un utente su Twitter.

Per molti, sottoporre i bambini al trattamento è incomprensibile. «Grazie Consiglio federale per aver voluto esporre noi, e soprattutto i nostri figli, a questo rischio estremo», si legge in un altro tweet.

Questione controversa - Anche per l'epidemiologo Marcel Tanner, i bambini e gli adolescenti devono rientrare nella campagna vaccinale. «Non è giusto discutere dell'immunità di gregge e delle vaccinazioni, ma non includere esplicitamente bambini e adolescenti». Tanner presume che la vaccinazione sarà disponibile anche per i più piccoli tra pochi mesi, quando gli studi forniranno gli attesi risultati. «Presumere che bambini e giovani si stiano infettando, sviluppando poi gli anticorpi, non è sufficiente per garantire l'immunità di gregge. Con una rapida vaccinazione potremo essere più sicuri».

Anche l'infettivologo e pediatra di Infovac, Alessandro Diana, è convinto che un'infezione sia la strada sbagliata. Questi, anzi, attende che venga presto applicata la raccomandazione di vaccinazione per i bambini a partire dai dodici anni. «È difficile stabilire se sarà in estate o più tardi». I vantaggi sarebbero numerosi: «Più della metà dei giovani con Covid mostra sintomi a lungo termine, che possono essere ridotti con la vaccinazione. E anche la trasmissione del virus da parte dei bambini potrebbe essere frenata».

«Gli adolescenti devono poter tornare liberi» - L'infettivologo Andreas Widmer la vede in modo diverso: «Per i bambini in età prepuberale, attualmente non si presume una minaccia. Se tutti gli adolescenti e gli adulti sono vaccinati, si potrebbe accettare il rischio d'immunizzazione naturale fino a che non ci saranno dati affidabili sugli effetti del vaccino anche per loro». Per il gruppo da 16 a 25 anni, invece, Widmer chiede una vaccinazione il più rapida possibile. «Rivogliono la loro libertà, come l'opportunità di viaggiare e andare a concerti o feste. Devono poterlo fare entro l'estate. Non è accettabile che in estate migliaia di anziani si scateneranno nelle località del sud, ma i ragazzi dovranno restare in Svizzera perché non sono ancora stati vaccinati».

I primi risultati sono attesi per l'estate - Diverse aziende farmaceutiche stanno attualmente studiando la risposta del vaccino su bambini e adolescenti. «I più piccoli, che costituiscono gran parte della popolazione mondiale, svolgono un ruolo cruciale nella nostra lotta contro il Covid-19», è stata l'ultima dichiarazione di Pfizer / Biontech. I primi risultati di uno studio in corso, indicano che sono ben protetti dopo il vaccino.

La società americana Moderna e la società farmaceutica britannico-svedese AstraZeneca sono state più veloci. Avevano iniziato a testare i loro vaccini sui bambini più piccoli anche prima di Pfizer / Biontech. I risultati dello studio Moderna per il vaccino tra i 12 ei 17 anni sono attesi per la metà dell'anno.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-18 12:42:26 | 91.208.130.87