Keystone
SVIZZERA
16.11.2020 - 17:010
Aggiornamento : 19:59

Giù la corona, l’organizzatore di Miss Svizzera è fallito

Miss Schweiz Organisation AG risulta in liquidazione in data 3 novembre. Niente piu concorso, niente più reginette

La madre dell'ultima Miss: «Hanno tentato di screditarla. Ora le cose piano piano saltano fuori».

LUCERNA - Miss Schweiz Organisation AG è in fallimento. Ad anticiparlo è stato la scorsa settimana il Blick. Sul Foglio ufficiale svizzero di commercio figura, in data 3 novembre, che l’azienda è in liquidazione (vedi allegato).

Niente più casting per giovani tra i 18 e i 27 anni alte almeno 168 centimetri, niente più sfilate, niente più “pace nel mondo”, niente più corona. Non ci sarà più nessuna Miss Svizzera.

E l’ultima incoronazione - lo ricordiamo - è stata al centro delle polemiche. La più bella del nostro Paese è stata eletta l’11 marzo 2018. Jastina Doreen Riederer, allora 19enne, del canton Argovia. Ma neanche un anno dopo, a gennaio 2019, l’organizzazione ha «sollevato la ragazza dall’incarico» per «violazione degli accordi contrattuali», spiegando che «si era resa irrintracciabile per diverse settimane». A difendere Jastina, a quel punto, ci aveva pensato la madre: «Negli ultimi sei mesi ha percepito un salario di soli 74 franchi al mese. La stanno diffamando. Lei ha sempre fatto quello che le chiedevano».

Oggi la notizia del fallimento di Miss Schweiz Organisation AG non stupisce più di tanto la mamma dell'ex Miss. Per lei era qualcosa di prevedibile. «Hanno usato una scusa per togliere il titolo a mia figlia. Le pagavano solo 74 franchi. Mi chiedo che fine abbiano fatto tutti i soldi dello stipendio». Una situazione che ha finito per danneggiare Jastina, ritrovandosi da un giorno all’altro senza titolo e senza lavoro. «Non è stato facile per lei trovare una nuova occupazione», si sfoga la mamma. E aggiunge: «Hanno voluto screditare mia figlia, ma ora le cose stanno venendo fuori».

Allegati
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Alex 8 mesi fa su tio
che si cerchi un lavoro normale.come.tutti gli altri
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-31 13:42:00 | 91.208.130.86