Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
14.10.2019 - 09:560

Alle FFS mancano ancora macchinisti

Dei bus sostitutivi sono stati impiegati per il trasporto dei passeggeri sulla linea fra Olten (SO) e Sissach (BL)

BERNA - A causa della penuria di macchinisti, sabato le FFS hanno interrotto il traffico ferroviario sulla linea fra Olten (SO) e Sissach (BL) per tutta la giornata. Dei bus sostitutivi sono stati impiegati per il trasporto dei passeggeri.

L'azienda ha informato i suoi clienti venerdì sera del cambiamento di programma, parlando di modifiche in extremis riguardo al personale in servizio. La notizia è riportata oggi dai giornali del gruppo CH Media, che citano una portavoce dell'ex regia federale.

Le FFS, ha spiegato l'addetta stampa, hanno dovuto confrontarsi con un gran numero di viaggiatori sull'intera rete nel corso del week-end, il che ha imposto dei provvedimenti. I macchinisti del collegamento locale Olten-Sissach sono pertanto stati spostati su linee regionali e a lunga distanza.

Una situazione simile si sta verificando dalla scorsa settimana in Vallese per la compagnia Matterhorn-Gotthard-Bahn e si protrarrà ancora per circa un mese. In alcune fasce orarie, i passeggeri fra Briga e Fiesch sono costretti ad effettuare il tragitto in autopostale e non in treno. Infatti, la società deve a sua volta affrontare una carenza di macchinisti.

Più in generale, l'insufficienza degli effettivi è un fenomeno che tocca tutta la Svizzera. In media alle FFS e alla BLS mancano 30 conducenti di locomotive al giorno. Per farvi fronte, le compagnie ferroviarie cercano di incentivare il personale a straordinari e turni supplementari con degli extra finanziari.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-18 01:01:15 | 91.208.130.85