SVIZZERA
22.09.2019 - 18:320

397'000 persone alle giornate gratuite all’insegna del movimento

La meteo ha influenzato la partecipazione a slowUp. Anche in Ticino tempo coperto e fresco, con anche alcune gocce di pioggia. L'edizione 2020 si terrà il 19 aprile

BERNA - Il 22 settembre 2019 con slowUp Zürichsee si è conclusa la 20esima stagione slowUp. 17 regioni in tutta la Svizzera hanno invitato tutti a partecipare a feste tipiche locali su strade prive di traffico. 397'000 partecipanti hanno pedalato, pattinato o camminato per una domenica su strade principali sicure e libere dal traffico motorizzato.

Dalla neve al caldo torrido - In parecchi eventi slowUp la resistenza dei partecipanti agli agenti atmosferici è stata messa alla prova dovendo affrontare temperature estreme. La stagione slowUp 2019 è stata di conseguenza una sfida, che non ha registrato però alcun incidente grave. Freddo, umidità e addirittura paesaggi invernali allo slowUp Werdenberg-Liechtenstein, poi in seguito giornate di caldo estremo come ad esempio allo slowUp Jura. Se lo scorso anno i partecipanti furono 530'000 (segnando il record), un fatto risulta chiaro: l’artefice principale del successo rimane la meteo.

Questo è anche confermato dalle statistiche slowUp: in una giornata di sole un evento slowUp accoglie su strade senza traffico motorizzato mediamente dalle 25.000 alle 30.000 persone, per la prima volta quest’anno a Basilea i partecipanti erano addirittura 70.000. In caso di pioggia o freddo il numero di partecipanti cala drasticamente alla metà se non addirittura ad un quarto. Ciò che da parte degli organizzatori richiede molta flessibilità è per i partecipanti un vantaggio: allo slowUp non è infatti necessaria alcuna iscrizione, si può decidere di partecipare in qualsiasi momento.

Anche se le condizioni meteo non sono state favorevoli - tempo coperto e fresco, con anche alcune gocce di pioggia - la nona edizione di slowUp Ticino ha potuto registrare ben 20'000 partecipanti. 

Organizzazione sostenibile - La sostenibilità è da 20 anni un elemento centrale di slowUp. La distribuzione degli eventi slowUp su tutto il territorio svizzero ed il fatto che vi sia un importante coinvolgimento dei mezzi di trasporto pubblico, ha inoltre contribuito ad una sensibile riduzione dell’utilizzo dei mezzi motorizzati utilizzati per accedere al percorso. I partecipanti sono invitati ad utilizzare le biciclette, i pattini o i mezzi pubblici e sul posto vengono offerte anche una moltitudine di biciclette a noleggio. Per quanto concerne l’offerta alimentare ci si basa su prodotti e specialità regionali. La maggior parte delle organizzazioni propongono inoltre l’utilizzo di bicchieri e stoviglie riutilizzabili, mentre la raccolta separata e lo smaltimento dei rifiuti in modo sostenibile, così come la pulizia dei percorsi sono da tempo scontati. «Così non rimane praticamente alcuna traccia dello svolgimento di un slowUp, solo bei ricordi», dice Christian Friker, direttore di slowUp Svizzera.

slowUp 2019 in cifre - 17 giornate slowUp in tre regioni linguistiche, 20esima edizione dello slowUp Murtensee (28 aprile), 397'000 partecipanti, 635 chilometri di strade sicure e senza traffico motorizzato.

L'edizione 2020 di slowUp Ticino si terrà il 19 aprile.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-12 21:59:32 | 91.208.130.87