Keystone (archivio)
Lavori bloccati nei cantoni di Vaud, Ginevra e Giura.
SVIZZERA
02.05.2019 - 09:560
Aggiornamento : 10:21

Swisscom preoccupata dalle moratorie contro il 5G: «Così si ferma l'evoluzione»

Secondo il Ceo Urs Schaeppi economia e società devono puntare su reti ultra moderne e veloci: «La politica deve fare chiarezza»

BERNA - Swisscom è preoccupata per le moratorie cantonali che spuntano contro la rete 5G. Questa tendenza rischia di frenare l'evoluzione, ha affermato oggi il CEO Urs Schaeppi a margine della presentazione dei risultati trimestrali.

Economia e società devono puntare a «reti ultra moderne e veloci», altrimenti la Svizzera rischia di rimanere indietro a livello internazionale, ha sottolineato.

Moratorie concrete fino ad ora sono state annunciate nei cantoni Vaud, Ginevra e Giura, ma voci in tal senso si sono diffuse anche nella Svizzera tedesca. Secondo Schaeppi tali blocchi sono contrari al diritto federale, poiché è stata rilasciata una concessione con obiettivi precisi.

Swisscom a inizio anno si è aggiudicata all'asta frequenze 5G per 196 milioni di franchi. «Ora la politica deve fare chiarezza. Non si può da un lato chiedere infrastrutture moderne e dall'altro vietare l'ampliamento della rete», ha detto il CEO.

Nonostante la presunta violazione del diritto, Schaeppi non vuole al momento sentir parlare di tribunali, ma piuttosto puntare al dialogo con le autorità. Le preoccupazioni della popolazione per la salute sono comprensibili, ha detto, ma bisogna ricordarsi che i valori limite imposti in Svizzera sono 10 volte più severi rispetto alla maggioranza dei Paesi europei.

Sia Swisscom che Sunrise hanno dato il via ai lavori per la rete 5G nelle ultime settimane. I primi apparecchi adeguati alla nuova tecnologia sono nel frattempo apparsi nei negozi.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
moma 1 anno fa su tio
Come avevo già detto, nulla fermerà questa evoluzione come altre. Businnes, profitti, PIL, economia e tutto quello ruota attorno. Il treno è lanciato a tutta velocità e nessuno e niente lo può stoppare. Come già detto, significherebbe fermare il mondo. E chi lo fa? Inevitabile il collasso terra.
curzio 1 anno fa su tio
Moriremo tutti a causa del 5G, delle scie chimiche, senza contare il monossido di diidrogeno che ormai si trova ovunque. Tutto architettato a tavolino dagli Illuminati, dal NWO, da Soros e dai Rothschild!
sedelin 1 anno fa su tio
la swisscom si preoccupa di economia, la gente ha il sacrosanto diritto di proteggere la propria salute. in tutta l'europa sono in atto raccolte di firme per fermare questo pericolo provato dalla scienza (informarsi é utile!).
GI 1 anno fa su tio
come no: prima hanno lanciato l'idea, acquistato le frequenze.....senza conoscere (??) le conseguenze.....ma abbiamo veramente necessità di tutta questa "connessione"....??
Equalizer 1 anno fa su tio
L'ignoranza è sempre stata nemica dell'evoluzione. Se si potessero colorare le onde magnetiche che oggi appestano la nostra aria il 5G non sarebbe altro che un colore in più dei mille che già ci sono.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-25 12:52:55 | 91.208.130.89