Segnala alla redazione
Tipress
L'OSPITE
28.11.2019 - 14:000

Copertura dell’autostrada per una nuova città sociale e verde

Martina Malacrida Nembrini (Presidente) Lisa Boscolo (Vicepresidente) Danilo Forini (Vicepresidente del PS Bellinzona)

di Redazione

Migliaia di metri quadri che possono comparire come per incanto. Prati, alberi, parchi, piste ciclabili. Tutto questo può essere realtà.
Sarà realtà se ci impegneremo, se saremo ostinati e appassionati, se non molleremo nemmeno un attimo. Sarà realtà se sapremo avere la volontà di trasformare speranze e sogni in terra e piante. Coprire l’autostrada non è solo una questione di qualità di vita per la gente di Bellinzona e dei quartieri.

Nascondere il nastro d’asfalto per ritrovare i prati della nostra infanzia, è una questione fortemente simbolica. Noi del Partito Socialista facciamo di questa idea un cavallo di battaglia, un progetto da perseguire con tutte le nostre forze. Cambiare volto a una città è un privilegio di pochi. Noi possiamo decidere, nei prossimi anni, se dare una splendida impronta ecologica, un fiume di verde alla nostra città.

Possiamo decidere se fare la storia, in un periodo dove agire in favore dell’ambiente non è più solo questione di opzioni, ma una certezza e un dovere. Ribadiamo perciò la volontà di fare davvero, con un progetto e delle idee reali. Trasformiamo i sogni in realtà, e facciamolo con una serie di misure coordinate, il cui fulcro è, appunto, la copertura dell’autostrada.

Il nostro obiettivo generale è avere una città che offra aree residenziali e aree di svago urbane non inondate dal rumore proveniente dalle strade e dall’autostrada.
La qualità di vita dipende da numerosi fattori quali ad esempio:
-la possibilità di abitare e lavorare nella stessa città, senza intraprendere giornalmente lunghi tragitti;
-la qualità dei luoghi e degli spazi pubblici;
-la protezione dal rumore.

Per questi motivi la pianificazione del territorio comunale dovrà affrontare  il tema della protezione delle zone sensibili della Città (zone residenziali e parco fluviale in golena) dal rumore dell’autostrada. La copertura dell’autostrada deve essere seriamente affrontata in questo contesto.

Tramite questo coraggioso e visionario progetto sarà possibile ricucire le due sponde del fiume Ticino e mettere a disposizione della popolazione un’area verde integrata nel tessuto urbano, facilmente accessibile a partire dalle aree insediate a piedi o in bicicletta.
La già pianificata circonvallazione ferroviaria di Bellinzona (AlpTransit) - per allontanare i treni merci rumorosi e che trasportano merci pericolose dalle aree centrali e densamente abitate della Città – rappresenta un obiettivo a medio-lungo termine. La Città deve operare da
subito affinché questo progetti di grande impatto sulla qualità di vita della Città sia portato avanti dalle competenti autorità.

Poco importa chi si impegna per raggiungere questi obiettivi, l’importante è essere compatti, lavorare come formiche per recuperare una Bellinzona nuova, vitale, fare in modo che l’espansione della città sia intelligente, virtuosa, sociale e verde. Una grande città, dove vivere
sia un piacere.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-05 21:47:11 | 91.208.130.89