Segnala alla redazione
L'OSPITE
14.05.2019 - 06:000
Aggiornamento : 09:28

È ancora bello vivere nel Mendrisiotto?

Matteo Muschietti, municipale

.

E’ ancora bello vivere nel Mendrisiotto. Esiste un traffico infernale, ma ci sono ancora oasi di pace e di verde. Il mese di maggio, dove la natura si manifesta nella sua pienezza, ascoltare al mattino di buon ora il canto del cuculo è meraviglioso. Vuol dire che la vita pulsa e che la natura scandisce i suoi tempi. Alle prime luci dell’alba, quando si intravvede il bagliore del sole che sorge sopra il Bisbino e l’aurora è colma di mille cinguettii, ecco un canto armonioso che sovrasta tutti gli altri, quello del cuculo. Con il suo canto mitiga a intervalli regolari il gracchiare delle colonie di cornacchie che sono in gran numero nel nostro distretto. Iniziare una giornata di maggio in allegria è buona cosa osservando la maestosità del sole che illumina i verdi prati, rendendoli luccicanti e esaltando i colori rossi delle rose che si aprono al giorno bagnate di rugiada. Presto tutto svanirà con l’inizio delle attività umane che provocano un forte ronzio causato da traffico che inizia già dalle prime luci del mattino. Il tempo passa e il canto degli uccelli lascia lo spazio alle attività umane. Rimane però nella mente l’armonia del canto del cuculo che se ascoltato con amore, riempie il cuore di gioia. Tutti noi fermiamoci a godere delle piccole cose che ogni giorno la natura ci regala perché così facendo riscopriamo le essenzialità della vita che sono le stagioni con le loro meraviglie.

 

 

 

 

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-21 01:22:47 | 91.208.130.85