KEYSTONE
Demi Lovato ha raccontato di essere stata stuprata quando era adolescente.
STATI UNITI
17.03.2021 - 09:000

Demi Lovato ha dichiarato di essere stata violentata quando era adolescente

Il presunto responsabile è qualcuno che conosceva e che non ha pagato nessuna conseguenza

NEW YORK - La messa in onda ieri della docuserie "Demi Lovato: Dancing with the Devil" ha portato a una nuova scioccante rivelazione: la popstar ha dichiarato di essere stata violentata, quando era teenager, da qualcuno che conosceva e che non ha subito alcuna conseguenza, dopo che lei ha denunciato l'accaduto.

L'episodio sarebbe avvenuto sul finire degli anni 2000, quando Lovato lavorava per Disney Channel ed era «una parte di quella folla Disney che ha detto pubblicamente che stavano aspettando fino al matrimonio» prima di avere rapporti sessuali. Non è stato fatto il nome del presunto aggressore, ma la 28enne ha precisato di «aver dovuto vedere questa persona tutti i giorni».

La docuserie tocca una serie di problemi personali della cantautrice, come l'overdose del 2018 che l'ha portata a un passo dalla morte. Su questo punto era basata l'anticipazione delle scorse settimane, mentre della violenza sessuale non era stata fatta parola. «Ho perso la verginità in uno stupro», ha detto nel corso delle interviste che costituiscono la serie. L'esperienza era iniziata consensualmente, salvo poi diventare traumatica. «Ho detto, "hey, non andare oltre, sono vergine e non voglio perderla in questo modo"». Ma non è stata ascoltata. «E l'ho interiorizzato e mi sono detta che era colpa mia, perché ero ancora in contatto con lui».

Lovato attribuisce la bulimia e l'autolesionismo di quel periodo all'episodio e alla pressione per mantenere un'immagine di purezza. «La ragazza cristiana del Sud che è in me non la vedeva in questo modo perché il sesso non era normalizzato da bambina o nel Sud». Ci è voluto parecchio prima che Lovato realizzasse la reale portata di ciò che le era accaduto. «La mia storia #MeToo è che racconto che qualcuno mi ha fatto questo, e non è finito nei guai».


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 09:42:51 | 91.208.130.85