INSTAGRAM / KEEDRON BRYANT
La canzone di protesta del 12enne Keedron Bryant è diventata virale.
STATI UNITI
02.06.2020 - 14:300

L'inno delle proteste? Lo canta un 12enne

Il brano cantato da Keedron Bryant ha ricevuto elogi da Barack Obama, LeBron James e molte altre star

WASHINGTON - Le proteste di queste ore hanno il loro inno: è una canzone contro il razzismo e la violenza della polizia cantata da un 12enne.

Sono bastati 50 secondi a Keedron Bryant (già noto come giovane cantante gospel e per la partecipazione a un talent canoro) per diventare una star dei social. Il merito è del suo messaggio contro la discriminazione quotidiana affrontata dagli afroamericani, nonché della sua voce e della potenza (e bellezza) della sua interpretazione.

Il video è stato visto oltre 2,8 milioni di volte e Keedron ha ricevuto l'apprezzamento di molte personalità e star: da Eva Longoria a Janet Jackson, da LeBron James all'ex presidente Usa Barack Obama, che ritiene che l'adolescente abbia espresso le proprie sensazioni con una «canzone potente».

Keedron ha registrato il brano tra le mura domestiche a Jacksonville, in Florida. Le parole sono state scritte dalla madre, come gesto per indurre il figlio alla saggezza e a vivere con fiducia.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-03 16:36:23 | 91.208.130.85