FONTANA EDIZIONI / DANIELE MAINI
"In cammino sulla Via Alta Idra" è il nuovo libro di Daniele Maini e Lara Ambrosetti-Giudici.
+5
ULTIME NOTIZIE People
STATI UNITI
1 ora
È confermato: tra Rihanna e A$AP Rocky c'è del tenero
I due si stanno frequentando, ha assicurato a People una fonte a loro vicina.
CANTONE
3 ore
Karin Cerini ci racconta un "2020 Da Dimenticare"
Il nuovo singolo della cantautrice locarnese è una fotografia di quest'anno particolare
ITALIA
13 ore
De Martino e la Boscono di nuovo insieme: fanno sul serio?
Il ballerino e la fotomodella paparazzati nuovamente
ITALIA
15 ore
Fabrizio Corona, è giallo sulla nuova compagna 
Per Dagospia l’ex fotografo sta per sposare una 47enne, lui smentisce
REGNO UNITO
19 ore
Le regole anti Covid valgono anche per i vip
Il governo britannico ha bacchettato Rita Ora e altri personaggi che non intendono rispettare le limitazioni.
GIAPPONE
21 ore
Principessa Mako: finalmente il via libera alle nozze
Dopo 3 anni, il principe Akishino si è detto favorevole al matrimonio della figlia con un cittadino borghese
ITALIA
23 ore
Roberto Bolle verso la pensione: «Ci andrò nel 2022»
Il ballerino italiano ne ha parlato nel corso di un'intervista
VIDEO
CANTONE
1 gior
Falesya, uno sguardo critico (e arrabbiato)
Il 3 dicembre esce "Reflections", il nuovo singolo della band metal-hardcore ticinese
VIDEO
STATI UNITI
1 gior
John Travolta ringrazia i fan
L'attore ha apprezzato enormemente il sostegno ricevuto in questi mesi, dopo la morte della moglie
ITALIA
1 gior
Cesare Cremonini, il successo e il mostro che viveva dentro di lui
Il cantautore si è raccontato al Corriere della Sera
FOTO E VIDEO
STATI UNITI
1 gior
"Elegia americana", basta una Glenn Close da Oscar?
Grande interpretazione per l'attrice, che punta finalmente a conquistare la statuetta, ma il film non convince
STATI UNITI
1 gior
Il reboot di "Bayside School" prende in giro la salute di Selena Gomez
I riferimenti al suo trapianto di rene hanno indignato i fan e portato i produttori a chiedere scusa pubblicamente
CANTONE
28.10.2020 - 06:300
Aggiornamento : 08:53

Via Alta Idra: un viaggio tra acqua, cielo e stelle

Le parole di Lara Ambrosetti-Giudici e le foto di Daniele Maini guidano il lettore in un trekking sui monti ticinesi.

L'esperienza è resa ancora più magica dall'uso della realtà aumentata.

LUGANO - Un percorso dove il cielo sembra a portata di mano, dove le rocce si confondono con le nuvole e nel quale l'uomo è si sente inevitabilmente minuscolo al cospetto della potenza della natura.

È "In cammino sulla Via Alta Idra tra acqua, cielo e stelle", pubblicato da Fontana Edizioni nelle scorse settimane e curato da Daniele Maini (per la parte fotografica) e Lara Ambrosetti-Giudici (per la stesura dei testi). Con Maini abbiamo parlato di come è nato questo volume, a partire da un trekking compiuto nell'estate 2019 da un gruppo di persone. «Aramis Dozio della Rsi mi ha chiesto di partecipare come fotografo, a margine del progetto televisivo. L'idea del libro è nata strada facendo, una delle ultime sere in capanna».

Quanto materiale avevi raccolto?
«Ho fatto una selezione a partire da 8000 fotografie. Ne ho selezionate circa 300, cambiando idea molte volte durante le varie fasi della creazione del volume. Magari una foto non si adattava benissimo al testo e ce n'era una più appropriata, cose così».

Quali soddisfazioni hai colto a livello fotografico?
«Come ho già avuto modo di dire, non sono un professionista ed è stato molto bello trovare tutte le possibili condizioni meteorologiche: il sole, la nebbia, il freddo, il temporale... Ogni situazione ha il suo fascino. Poi una grande varietà di soggetti e abbiamo cercato d'inserire un po' tutto quello che abbiamo incrociato: animali, fiori, piante, laghetti alpini, capanne, rocce...».

La sfida maggiore che hai affrontato?
«Ho seguito la creazione del libro dalla A alla Z ed è stato molto impegnativo. Anche il percorso, della durata di 10 giorni, è stato tosto. Ha comportato il dover superare più volte il gruppo, tornare indietro, aspettare, ripartire... Non dico che ho fatto il doppio della strada, ma quasi... In certi tratti, poi, bisognava prestare particolare attenzione: oltre capire a chi e cosa fare le foto, si doveva guardare dove mettere i piedi!».

Come è nata l'idea di abbinare la realtà aumentata?
«Visto che c'erano tutti i video del programma televisivo - e avendo già incrociato qualcosa di simile a livello pubblicitario - si è pensato di provare. C'è quindi l'app gratuita "Via Alta Idra" che si scarica dai vari store: ci sono tutte le informazioni sul progetto ma soprattutto c'è la possibilità, passando sopra alle foto appositamente contrassegnate, di far partire i video di ogni tappa sullo smartphone (vedi filmato allegato, ndr). 

Come si riconoscono le immagini "interattive"?
«C'è un apposito simbolino: basta passarci sopra il telefono e il gioco è fatto».

Cosa si può trovare ancora sul libro?
«Parliamo anche degli alpigiani, di chi vive in montagna. C'è una sezione "Caccia e pesca", dedicata alla fauna che si trova sul percorso. Poi le descrizioni dettagliate delle varie capanne, il percorso, le cartine e i tempi di percorrenza».

Quali sono i numeri della Via Alta Idra?
«La lunghezza è superiore ai 100 chilometri, le tappe sono nove e quasi sempre si cammina sopra i 2000 metri».

Il senso dell'andare in montagna

Nella sua Introduzione, Lara Ambrosetti-Giudici spiega il senso dell'andare in montagna, apprendendo la vita e «seguendo con umiltà le orme di chi ci ha preceduto». L'autrice spiega che «camminando nella fatica si diventa naturalmente più riflessivi, in un'esperienza di verità e di semplicità, che ci permette di esplorare i nostri spazi interiori alla ricerca inesauribile del proprio io e ci interroga sul mistero del divino che caratterizza la nostra storia». 

La montagna, prosegue Ambrosetti-Giudici, conta poco rispetto alle città ma ha una caratteristica vincente rispetto agli agglomerati urbani. «Nel tempo del turismo moderno di breve durata, in fondo l'uomo si nutre di facili e immediati stupori che danno rapida assuefazione. E allora la ricerca di momenti di solitudine e la scelta di condurre una vita frugale sono i princìpi che molti di noi ricercano quasi avidamente nella montagna».

FONTANA EDIZIONI
Guarda tutte le 8 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-01 10:02:49 | 91.208.130.85