+1
PRIME IMPRESSIONI
07.06.2016 - 06:280

Aria di novità per l’Audi A3

Ancora più tecnologia e novi sistemi di sicurezza grazie all’aggiornamento di metà carriera

Manca poco all'estate, momento dal quale sarà disponibile la versione aggiornata della Audi A3. Le novità sono numerose sotto ogni aspetto a partire dagli assistenti alla guida: viene infatti introdotto il Traffic Jam Assist, un sistema capace di rallentare, accelerare e curvare autonomamente la vettura da 0 a 65 km/h mantenendo la distanza prestabilita con il veicolo che vi precede in caso di colonna. Analogamente l'Emergency assist e il Pre-Sense frontale con funzione di protezione dei pedoni agiscono con una frenata di emergenza qualora il conducente non dovesse reagire agli avvertimenti acustici, visivi e sensoriali (breve frenata) mandati in caso di una situazione con rischio di collisione o investimento. Contribuiscono alla sicurezza anche i nuovi - opzionali, altrimenti sono allo Xeno - fari a LED e a matrice di LED con i segnalatori di svolta dinamici (le frecce non lampeggiano ma si illuminano “scorrendo” verso la direzione di svolta), ridisegnati assieme alla griglia frontale, ora più larga e tagliente.

L'abitacolo, su richiesta, può beneficiare di qualche equipaggiamento supplementare come il sedile del conducente massaggiante o della divisione 40:20:40 dei sedili posteriori ma le novità più gustose riguardano l'aspetto tecnologico a bordo. Parliamo della funzione di ricarica induttiva per lo smartphone nello scomparto del tunnel centrale o dell'Audi Connect con modulo LTE: permette di accedere dalla vettura a tutti i servizi normalmente disponibili su internet quali i social network o la navigazione tramite Google Earth. Ecco, la navigazione, rivoluzionata da Audi tramite il Virtual Cockpit: la strumentazione sotto gli occhi del conducente è diventata uno schermo che, oltre ai canonici tachimetro e contagiri, mostra le varie funzioni multimediali - fra cui anche la mappa del navigatore - selezionabili ed ingrandibili tramite i comandi sul volante. Aumenta la sicurezza e la facilità di guida poiché si ha tutto molto chiaramente davanti a sé e non si è costretti a distogliere lo sguardo dalla strada per cercare le indicazioni sullo schermo al centro dell’abitacolo.

Novità anche sotto al cofano dove il 1.8 cede il testimone al 2.0 TFSI con ciclo Miller mentre il 1.2 turbo viene sostituito dal 1.0 TFSI a tre cilindri che eroga 115 cavalli ma vanta dei consumi più bassi: se si ignora il suono un po' da city car tipico di questo frazionamento si potranno apprezzare la discreta spinta anche ai regimi più bassi e la quasi totale assenza di vibrazioni. Affinamenti anche per la sportiva S3: più cavalleria (ora 310), sospensioni ritarate ed una logica dedicata dell'ESC.

I prezzi partono da 30'300 CHF per la 3 porte 1.0 TFSI con cambio manuale mentre per la 1.6 Diesel da 110 cavalli ci vogliono 1500 CHF in più; per avere la Sportback a 5 porte bisogna aggiungere altri 1'200 CHF.

Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-25 08:08:40 | 91.208.130.85