Keystone / EPA
REGNO UNITO
30.11.2017 - 13:060

Trump «ha sbagliato», ma l'invito resta

La ministra dell'Interno Amber Rudd spiega che la visita di Stato del presidente Usa non sarà annullata. May insiste: «Trump ha sbagliato»

LONDRA - Donald Trump «ha sbagliato» a ritwittare i video anti-islamici di Britain First e il governo britannico «non tollera alcun gruppo che diffonda l'odio o demonizzi altri per la loro etnia o fede». Lo ha ribadito la ministra dell'Interno, Amber Rudd, in un dibattito ai Comuni sulla vicenda.

L'invito al presidente Usa per una visita di Stato è stato tuttavia «presentato e accettato», ha detto Rudd in risposta alle richieste delle opposizioni di cancellarlo, pur ricordando che «le date devono essere ancora decise».

Il dibattito parlamentare è stato caratterizzato da toni unanimi di critica nei confronti di Trump, dai banchi della sinistra come da quelli della destra. E le opposizioni laburista, libdem e indipendentista scozzese hanno martellato sulla richiesta di revoca dell'invito a Trump.

La ministra degli esteri ombra del Labour, Emily Thornberry, ha accusato Theresa May - prima leader straniera a visitare Trump dopo l'elezione e a recapitargli l'invito per una visita di Stato - di aver «fallito» nel tentativo di creare un asse con il nuovo inquilino della Casa Bianca sullo sfondo della Brexit.

Da parte loro, alcuni deputati conservatori hanno invitato May a «convincere Trump a cancellare» i tweet con i video di Britain First. «Spero che le critiche del primo ministro abbiano un qualche impatto sul presidente», si è limitata a rispondere Rudd. Mentre il suo compagno di partito Tim Loughton, ex sottosegretario, è andato oltre augurandosi che Twitter, «se è sincero nel suo impegno a combattere i crimini d'odio online», si decida ora a «cancellare l'account del presidente».

May insiste: «Trump ha sbagliato» - «Britain First è un gruppo che semina odio e ritwittarne i video anti-islamici, come ha fatto il presidente Usa Donald Trump, è stata la cosa sbagliata da fare». Così la premier britannica Theresa May, nella controreplica al leader della Casa Bianca durante un intervento pubblico ad Amman, in Giordania, ripreso dai media del Regno.

La Gran Bretagna combatte il terrorismo «da qualunque parte venga». Lo ha sottolineato la premier, rispondendo indirettamente al presidente americano Donald Trump e ricordando anche gli attacchi terroristici di matrice d'estrema destra «contro i musulmani».

Potrebbe interessarti anche
Tags
presidente
trump
stato
invito
may
rudd
trump sbagliato
britain
video
first
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-23 20:51:51 | 91.208.130.87