Depositphotos (ArturVerkhovetskiy)
In agosto i prezzi al consumo in Svizzera sono aumentati dello 0,2%.
ULTIME NOTIZIE Economia
SVIZZERA
19 ore
Al lavoro sul curriculum? La novità dagli USA: le "mad skills"
Si tratta di competenze atipiche e curiose, come attività artistiche o sport estremi
Regno Unito
22 ore
Banksy: 25 milioni per l'opera che si è distrutta all'ultima asta
Si tratta della nota "Girl With Balloon", la cui metà inferiore è rimasta "triturata" nel 2018
MONDO
1 gior
Scatto del bitcoin, si riporta a quasi 60'000 dollari
La criptovaluta gode del vento in poppa dell'atteso via libera, negli Stati Uniti, del suo primo ETF sui futures
ITALIA
1 gior
Alitalia: ieri sera l'ultimo volo
La storia della compagnia aerea si è conclusa giovedì sera nella capitale, con l'arrivo dell'ultimo aereo alle 23.22
FOTO
INDONESIA
1 gior
L'isola di Bali si apre ai turisti, ma per ora non ce n'è neanche uno
L'isola era rimasta in lockdown da aprile, nei prossimi giorni non sono ancora previsti voli internazionali
CINA
1 gior
Microsoft ha chiuso LinkedIn in Cina
Quello che resterà sarà una bacheca digitale, senza funzioni social. La decisione arriva dopo pressioni governative
SPAGNA
1 gior
Bolletta della luce: un aumento del 44% in un anno
Il Governo spagnolo sta intanto valutando le possibili misure per limitare l’impatto del rincaro dell'energia
SVIZZERA
2 gior
Gli orologi svizzeri, guidati dalla Cina e dai giovani
I brand stanno valutando le loro strategie sulla base della sensibilità ambientale delle nuove generazioni...
MONDO
2 gior
Cominceranno anche da noi a mancare le cose?
La crisi globale dell'approvvigionamento per ora non ci riguarda ma c'è chi sostiene che presto potrebbe peggiorare
SVIZZERA
02.09.2021 - 08:570

Il rialzo dei prezzi è proseguito anche nel mese di agosto

Tra i più recenti fattori vanno annoverati l'aumento del costo, degli affitti, delle abitazioni e dei trasporti aerei

NEUCHÂTEL - Anche in Svizzera accelera l'inflazione, sebbene in misura minore che in altri paesi: i prezzi sono risultati in lieve rialzo mensile in agosto e si mantengono in sensibile aumento su base annua.

Stando ai dati pubblicati oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST) nell'ottavo mese dell'anno l'indice dei prezzi al consumo si è attestato a 101,3 punti, segnando una progressione dello 0,2% rispetto a luglio e un incremento dello 0,9% sull'arco dei dodici mesi.

In luglio il rincaro annuo era stato dello 0,7%, in giugno dello 0,6%. Si è di fronte al quinto aumento annuo consecutivo, dopo che aprile aveva messo fine a una serie di 14 mesi in calo, con il loro apice negativo in maggio e giugno 2020 (-1,3%). Vista in un'ottica internazionale l'inflazione elvetica può comunque essere considerata limitata: nell'Eurozona l'ultimo dato è del +3,0%, negli Stati Uniti del +5,4%.

I fattori - Tornando nella Confederazione, secondo l'UST la progressione mensile di agosto va ricondotta a vari fattori, tra cui l'aumento del costo degli affitti e delle abitazioni. Sono diventati più cari anche i trasporti aerei, come pure i pernottamenti in albergo. Hanno invece inciso meno sul portafogli il noleggio di veicoli e i medicamenti.

Nel dettaglio, rispetto a luglio i prezzi dei prodotti indigeni sono saliti dello 0,2%, quelli dei prodotti importati dello 0,3%. Su base annua i primi segnano +0,5%, i secondi +2,1%. Lo zoccolo dell'inflazione - che nella definizione dell'UST è il rincaro totale senza quello concernente prodotti freschi e stagionali, energia e carburanti - ha mostrato variazioni pari a +0,2% (mese) e +0,4% (anno).

Il raffronto - L'UST calcola anche un indice dei prezzi al consumo armonizzato (IPCA), misurato con la metodologia in uso nell'Unione europea, con l'obiettivo di raffrontare i dati elvetici con quelli delle nazioni comunitarie. Visto da questa prospettiva lo scorso mese presenta un rincaro pari rispettivamente al +0,2% (mese) e +0,8% (anno).

Fenomeno osservato con attenzione - L'inflazione in Svizzera - come in vari altri paesi - è stata per anni bassa o addirittura negativa: si è rivelata nulla nel 2014, del -1,1% nel 2015, del -0,4% nel 2016, del +0,5% nel 2017, del +0,9% nel 2018, del +0,4% nel 2019 e del -0,7% nel 2020. Ora appare in crescita e il fenomeno è osservato con attenzione a livello globale: il dibattito è fra chi ritiene che l'aumento dei prezzi sia solo un fenomeno di natura passeggera (è la posizione delle banche centrali, che continuano finora negli stimoli alla congiuntura) e chi teme invece un ritorno a livelli d'inflazione mai visti da decenni, complice appunto la politica ultra-espansiva praticata da coloro che battono moneta.

Come noto l'efficacia dell'indice dei prezzi al consumo nell'illustrare il costo della vita percepito dai consumatori è peraltro spesso al centro di grandi discussioni. Questo è particolarmente vero in Svizzera perché, per motivi metodologici, il tasso calcolato dai funzionari di Neuchâtel non comprende i premi dell'assicurazione malattia di base, un punto di spesa che è costantemente in forte progressione nei bilanci delle famiglie elvetiche. Il rincaro stabilito dall'UST ha una grande importanza in vari ambiti: dalle negoziazioni salariali agli affitti, passando per la fissazione degli alimenti nell'ambito dei divorzi.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-16 11:52:59 | 91.208.130.87