Keystone
Matt Hancock, il Ministro della Sanità britannico.
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
MYANMAR
2 ore
Myanmar, il Capodanno buddista porta con sé 23mila amnistie
Per l'occasione la giunta militare ha svuotato le prigioni dagli oppositori arrestati nelle ultime settimane
STATI UNITI
2 ore
Strage di Indianapolis, il killer ha usato un fucile che gli era stato sequestrato
Il 19enne, noto e con un passato problematico, ha compiuto la mattanza nel suo ex-posto di lavoro
GERMANIA
3 ore
150 euro per l'immunità: il mercato nero dei certificati vaccinali
«Ho richieste da ogni angolo del paese», annuncia in anonimo uno dei venditori
STATI UNITI
12 ore
Accordo raggiunto: 7200 dollari a ogni partecipante del Fyre Festival
La class action dei possessori dei ticket del «peggior festival di tutti i tempi» si chiude con due milioni di dollari
STATI UNITI
14 ore
Strage di Indianapolis: identificato il presunto autore
Secondo quanto riferito dai media americani si tratterebbe di un diciannovenne
UNIONE EUROPEA
15 ore
Merkel: «La terza ondata è molto seria»
In Germania la campagna di vaccinazione procede. E nel frattempo l'Europa potrebbe rinunciare ad AstraZeneca
STATI UNITI
15 ore
Biden fa marcia indietro sui rifugiati
Il tetto resta a quindicimila, contro i 62'000 annunciati in precedenza
FRANCIA
15 ore
La piccola Mia «potrebbe essere stata portata all'estero»
Lo ipotizzano gli inquirenti. Fermati quattro uomini, già attenzionati dalla Procura antiterrorismo
FOTO
ITALIA
16 ore
Al via i primi Frecciarossa “Covid free”
Si sale soltanto con la prova di un test negativo. I primi treni sono partiti oggi da Milano e Roma
REGNO UNITO
02.12.2020 - 11:330
Aggiornamento : 15:15

«Primi col vaccino grazie alla Brexit»

Lo sostiene Matt Hancock, il ministro della Sanità: «L'Ue si muove più lentamente»

LONDRA - Il ministro della Sanità britannico, Matt Hancock, ha reso oggi omaggio all'efficienza dell'autorità nazionale indipendente di controllo e regolazione sui farmaci (Mrha), ma anche alle conseguenze della Brexit, per l'ok che il Regno Unito ha potuto dare prima di ogni altro Paese occidentale sull'uso pubblico di un vaccino anti-Covid, quello di Pfizer/Biontech.

«In primo luogo - ha detto il ministro di Boris Johnson a Times Radio - occorre dare merito al grande lavoro fatto dalla Mrha con l'azienda produttrice per valutare i dati (sulla sperimentazione) a mano a mano che arrivavano e far procedere le cose in parallelo invece che un passaggio dopo l'altro come di norma accade».

«In secondo luogo» - ha proseguito - va considerato che «a causa della Brexit non siamo più legati all'agenzia europea, l'Ema, e siamo in grado di prendere una decisione basata sul via libera della nostra autorità di regolazione nazionale, un regolatore di prim'ordine a livello mondiale, non secondo l'andatura degli Europei che si muovono un po' più lentamente».

«Noi - ha rivendicato Hancock - facciamo gli stessi controlli di sicurezza e passiamo attraverso le stesse procedute, ma grazie alla Brexit siamo stati in grado di accelerare» i tempi rispetto all'Ue.

Nessuna scorciatoia - L'approvazione del vaccino anti Covid di Pfizer/Biontech da parte delle autorità britanniche è avvenuta nel rispetto delle più scrupolose verifiche scientifiche e «senza prendere scorciatoie». Lo ha detto oggi in un briefing la dottoressa June Raine, numero uno dell'agenzia indipendente di controllo e regolazione dei farmaci (Mrha) che ha dato il via libera.

 «La sicurezza collettiva viene sempre prima» di tutto, ha sottolineato Raine, assicurando che l'ok finale è arrivato solo dopo «la più rigorosa valutazione scientifica di ogni singolo dato» della sperimentazione del candidato vaccino in questione.

La risposta europea - L'Agenzia europea per i medicinali (EMA), incaricata di approvare i vaccini Covid-19 per l'Unione Europea, ha affermato che la sua procedura di approvazione più lunga è più appropriata in quanto si basa su più prove e richiedeva più controlli rispetto all'emergenza procedura scelta dalla Gran Bretagna. Lo si apprende dall'Agenzia stampa Reuters.

La Gran Bretagna è il primo paese occidentale ad approvare un vaccino Covid-19 e la decisione è stata presa nell'ambito di un processo di approvazione di emergenza e ultraveloce. L'EMA ha dichiarato invece che deciderà entro il 29 dicembre se concedere un'autorizzazione all'immissione in commercio condizionata per il vaccino Pfizer- Biontech.

Alla domanda sull'approvazione britannica del vaccino Pfizer, riporta Reuters, l'agenzia regolatoria ha dichiarato: «L'EMA ritiene che l'autorizzazione all'immissione in commercio condizionata sia il meccanismo di regolamentazione più appropriato per l'uso nell'attuale emergenza pandemica».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 4 mesi fa su tio
Bravi.... tenetelo pure voi.... io passo
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-17 11:34:26 | 91.208.130.89