keystone
Masayoshi Son, fondatore di Softbank.
TOKYO
13.09.2020 - 11:090

Mega-shopping nella Silicon Valley

Il costruttore di processori Nvidia starebbe trattando con la giapponese Softbank un affare da 40 miliardi di dollari

TOKYO - Il settore dei micro-chip e dei processori di solito non fa parlare i giornali. Ma quando girano certe cifre, è un'altra storia. Da alcuni giorni sulla stampa economica si vocifera di quello che potrebbe essere l'affare del mese, forse della stagione, nella Silicon Valley. 

Il colosso americano Nvidia - produttore di schede madri e processori per Nintendo, Playstation e Xbox - starebbe per acquistare per la cifra record di 40 miliardi di dollari la società Arm Holdings, con sede a Cambridge nel Regno Unito. 

L'attuale proprietario, la giapponese Softbank, aveva acquistato ARM nel 2016 per un importo di 32 miliardi. Se le indiscrezioni sul prezzo si rivelassero vere, in appena quattro anni l'azienda guidata da Masayoshi Son realizzerebbe un guadagno di circa il 25 per cento. In tempi di calma relativamente piatta (causa Covid) non è poco.  

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-20 09:06:59 | 91.208.130.86