Immobili
Veicoli

MONDOIl numero reale di morti da Covid-19 potrebbe essere 2 o 4 volte superiore alle stime attuali

20.01.22 - 11:18
Le vittime della pandemia, secondo un confronto pubblicato su Nature, potrebbero essere arrivate a quota 20 milioni
keystone-sda.ch / STF (Czarek Sokolowski)
MONDO
20.01.22 - 11:18
Il numero reale di morti da Covid-19 potrebbe essere 2 o 4 volte superiore alle stime attuali
Le vittime della pandemia, secondo un confronto pubblicato su Nature, potrebbero essere arrivate a quota 20 milioni

LONDRA - Il numero di morti da Covid-19 potrebbe essere 2 o 4 volte superiore alle stime attuali. Un confronto pubblicato su Nature tra varie analisi sul numero reale dei decessi mette in luce che le vittime della pandemia potrebbero aver raggiunto oltre 20 milioni, ben oltre le 5,5 stimate ufficialmente a oggi.

Stimare il numero dei decessi mentre una pandemia è in atto è estremamente complesso, spiega l'articolo pubblicato sul sito web della rivista scientifica, perché ogni nazione utilizza metodi differenti di classificazione delle vittime, come ad esempio i Paesi Bassi che a inizio pandemia conteggiavano tra le vittime Covid solo i deceduti in ospedale positive al SARS-CoV-2 o il Belgio che inseriva invece tutti quelli con i sintomi della malattia, senza ulteriori test.

Per cercare di ottenere un quadro omogeneo vari gruppi di ricerca in questi mesi hanno preso in considerazione la misura degli eccessi di mortalità rispetto alla media, una stima resa complessa dal fatto che il valore può essere alterato da molti altri fattori, primo tra tutti l'invecchiamento della popolazione. Gruppi di ricerca dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sono al lavoro per elaborare nuove stime ufficiali ma sono tante le ricerche indipendenti pubblicate in questi mesi e molte indicano però che il numero delle vittime Covid sia più alto delle misure ufficiali.

In particolare, il modello sviluppato dalla rivista Economist, che sfrutta un algoritmo di Intelligenza artificiale, stima le vittime a circa 20 milioni.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO