Keystone
Attilio Fontana, governatore della Lombardia
ITALIA
27.02.2020 - 09:080
Aggiornamento : 12:46

Fontana: «Vivrò in auto-isolamento». 37 persone guarite in Lombardia

I due focolai, quello lombardo e quello veneto, sono risultati essere collegati.

Mistero alla Scala di Milano: paziente positivo prima dell'arrivo del virus in Italia.

MILANO - Anche il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, si trova attualmente in auto-isolamento. Una dipendente della Regione, sua stretta collaboratrice, è stata infatti trovata positiva al coronavirus, e di conseguenza Fontana ha optato per un auto-isolamento. 

La notizia è stata data dallo stesso governatore tramite una diretta Facebook. Fontana si è già sottoposto al test, risultato poi negativo. Tuttavia, ha fatto sapere, vivrà le prossime due settimane «in una sorta di auto-isolamento, che soprattutto preservi le persone che lavorano con me». 

Dati aggiornati - I dati più recenti riguardanti l’Italia, forniti dal capo della Protezione civile Borrelli, parlano di 528 persone positive e 14 vittime. Una buona notizia: in Lombardia sono 37 i guariti.

Il virus nel frattempo ha raggiunto anche le Marche e la Puglia. Un uomo è risultato positivo in provincia di Taranto: il 23 febbraio si era allontanato dalla zona rossa di Codogno. 

Focolai collegati - Nel frattempo è stato confermato dal ministro italiano della Salute Roberto Speranza che i due focolai, quello lombardo e quello veneto, inizialmente creduti indipendenti, sono risultati collegati. 

Allarme dalla Scala - Un corista del Teatro La Scala di Milano è risultato positivo al coronavirus. Tuttavia a preoccupare sarebbero le tempistiche del contagiato: l’uomo infatti è assente per malattia dal 13 febbraio, una settimana prima della scoperta del virus in Lombardia. L’impiegato, fa sapere Repubblica, è a casa, e ha superato la fase più critica.
La Scala rimarrà chiusa almeno fino al 2 marzo, ma non è escluso un prolungamento dello stop. 

Anche in Danimarca, Romania e Estonia - Pure la Danimarca ha il suo primo contagiato. Si tratta di un uomo proveniente da una località sciistica italiana. La moglie e il figlio sono risultati negativi. In Romania è stato trovato positivo un 20enne, che lavora presso un ristorante di proprietà di un italiano.  Invece la persona affetta dal virus trovata in Estonia era appena rientrata dall'Iran.  

Israele chiude all'Italia - La decisione era nell'aria e ora è stata ufficializzata: Israele vieta l'ingresso nel Paese alle persone provenienti dall'Italia.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-19 14:16:52 | 91.208.130.85