AFP
CINA
13.09.2021 - 18:100

Torna il lockdown in Cina: blindata la città di Putian

Ai residenti della cittadina nel Fujian è stato chiesto di «non lasciare la città», se non per «motivi essenziali»

Nel frattempo, è iniziata una massiccia campagna di test, per identificare e isolare i positivi

PECHINO - Un focolaio di coronavirus esploso nella città di Putian, nel Fujian, ha costretto le autorità a procedere con la solita rigidità a cui ci hanno abituato le autorità cinesi, per bloccare sul nascere la diffusione del virus.

3,2 milioni di persone - tanti sono gli abitanti di Putian - sono finiti infatti in lockdown in seguito all'aumento dei tamponi positivi al Covid, per un totale di 43 casi tra il 10 e il 12 settembre. Lo riporta l'agenzia di stampa Reuters, sulla base dei dati della Commissione Nazionale della Sanità (NHC).

I residenti sono ora stati invitati «a non lasciare la città» se non per «motivi essenziali», con alcune entrate e uscite autostradali che sono state chiuse. Oltre a ciò, i servizi di bus e i taxi sono stati momentaneamente sospesi, e sono stati chiusi anche cinema, palestre e altri luoghi di svago. I ristoranti avranno orari di lavoro ridotti e per gli studenti, le lezioni in presenza, nelle scuole, sono state interrotte. 

Le prime infezioni, trovate durante alcuni test di routine, sono state rilevate in studenti delle scuole elementari nella contea di Xianyou, a Putian. Rintracciando la catena dei contagi, i funzionari sospettano che il focolaio potrebbe essere sorto dal padre di uno dei bambini, che è recentemente stato a Singapore.  

Intanto, l'emittente statale CCTV ha riferito che la situazione a Putian è «seria e complessa», e che le autorità si aspettano «l'emerge di nuovi casi nelle comunità, nelle scuole e nelle aziende». A quanto è venuto a galla dai risultati preliminari, i contagi sono riconducibili alla varante Delta del Covid.

Oltre alle misure di confinamento, le autorità stanno procedendo con un applicazione di massa dei test, volti a identificare e isolare con rapidità i casi positivi.

L'ultimo focolaio in Cina, lo ricordiamo, ha colpito la provincia di Jiangsu, ed è durato circa un mese.

keystone-sda.ch (Wei Peiquan)
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
lollo68 1 mese fa su tio
Ma non erano tutti vaccinati?🤭
Güglielmo 1 mese fa su tio
ehehe farebbe bene ai nostri comunisti nostrani un pochino di Cina... poi vediamo se fanno ancora i ganassa.
vulpus 1 mese fa su tio
Evidentemente arriva da Singapore. grazie Cina
Fkevin 1 mese fa su tio
Ah ah ah..... Che mondo. Chissà se è vero. Paese comunista, devi dire quello che vogliono 😄😄😄
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-28 14:45:50 | 91.208.130.86