Reuters via Twitter
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
INDIA
10 ore
Morto l'uomo con la famiglia più numerosa del mondo
Aveva una novantina di figli, una quarantina di mogli e una trentina di nipoti
MONDO
10 ore
La Cina pone «sfide sistemiche» che preoccupano la Nato
I Paesi dell'Alleanza richiamano Pechino a una maggiore trasparenza e al mantenimento degli impegni presi.
RUSSIA
12 ore
«Non abbiamo l'abitudine di assassinare le persone»
Vladimir Putin ha parlato a ruota libera in un'intervista, tra accuse, risposte ed ironia
UNIONE EUROPEA
13 ore
«È il simbolo di un'Europa aperta e restituirà libertà ai cittadini»
Le istituzioni Ue hanno firmato questa mattina il testo finale sul Certificato Covid europeo
STATI UNITI
14 ore
Covid, è in arrivo un nuovo vaccino
È di facile conservazione e le reazioni avverse sembrano essere meno frequenti e meno gravi
IRLANDA DEL NORD
14 ore
La premier nordirlandese si è dimessa
Arlene Foster non è più Primo Ministro dell'Irlanda del Nord
REGNO UNITO
16 ore
La variante Delta preoccupa e il Regno Unito ritarda il ritorno alla normalità
La decisione, già presa, verrà confermata oggi da Johnson. L'obiettivo è limitare al massimo una possibile terza ondata
FOTO
GIAPPONE / STATI UNITI
16 ore
Le ceneri di Tojo, un mistero durato oltre 70 anni
L'ex primo ministro giapponese fu condannato a morte per crimini di guerra e giustiziato nel 1948
IRAN
18 ore
Iran: uranio arricchito al 63%, «e andremo oltre»
Lo ha annunciato il Presidente iraniano Hassan Rohani
NUOVA ZELANDA
19 ore
Film sulla strage di Christchurch? «Non deve parlare di me»
Le parole della premier Jacinda Ardern, dopo il fiume di polemiche
CINA
19 ore
La Cina risponde al mondo: «Non politicizzate l'origine del virus»
Secondo Pechino, i politici di USA e altri Paesi «fanno accuse irragionevoli contro la Cina»
NEPAL
19 ore
Manca ossigeno, mancano vaccini: al Nepal «serve aiuto urgente»
L'appello di Amnesty International è rivolto sia ai leader locali che alla comunità internazionale
ITALIA
20 ore
La Lombardia saluta il giallo
Altre 6 Regioni italiane accolgono il bianco e salutano gran parte delle restrizioni
FOTO E VIDEO
STATI UNITI
22 ore
L'invasione della magicicada negli USA, «anche al cioccolato»
L'insetto dagli occhi rossi ha conquistato 15 Stati, e anche una pasticceria del Maryland
MONDO
1 gior
Ecco come è finito il G7 in Cornovaglia
I sette grandi fanno fronte (scomposto) contro le "autocrazie"
ISRAELE
1 gior
Israele ha un nuovo Governo, senza Netanyahu
Al potere, per i prossimi due anni, ci sarà Naftali Bennett
ITALIA
1 gior
Uccisi due bambini e un anziano, killer trovato morto in casa
L'uomo si sarebbe sparato prima dell'arrivo delle forze dell'ordine.
ITALIA
1 gior
Precipitano e finiscono nella cascata di Piuro, un morto e un ferito
La coppia è scivolata da un sentiero del parco
STATI UNITI
08.01.2021 - 07:110
Aggiornamento : 11:12

Donald Trump ammette la sconfitta: «Ci sarà un nuovo governo»

Il Presidente uscente ha condannato le violenze al Campidoglio: «Chi ha infranto la legge pagherà»

«È l'ora di raffreddare gli animi e di ripristinare la calma. Bisogna tornare alla normalità dell'America» ha detto Trump

WASHINGTON - Il presidente statunitense uscente Donald Trump, per la prima volta dopo settimane e settimane di tentativi per ribaltare l'esito del voto, ha riconosciuto la sconfitta elettorale, pur senza mai citare Joe Biden.

«Il Congresso ha certificato i risultati delle elezioni. Una nuova amministrazione sarà inaugurata il 20 gennaio. Il mio obiettivo ora è quello di assicurare una transizione dei poteri tranquilla e ordinata». Il colpo di scena arriva con un video postato su Twitter in cui, il giorno dopo i tragici eventi dell'assalto al Congresso da parte dei suoi sostenitori, si rivolge agli americani condannando le violenze e lanciando un appello alla riconciliazione.

«È l'ora di raffreddare gli animi e di ripristinare la calma. Bisogna tornare alla normalità dell'America», ha affermato il presidente uscente, parlando dalla Casa Bianca e usando parole dure contro i protagonisti delle violenze avvenute a Capitol Hill: «Voi non rappresentate il nostro Paese. E coloro che hanno infranto la legge pagheranno», ha affermato, dicendosi scioccato da quanto accaduto e ribadendo come l'America deve essere il Paese del 'law and order'.

Stavolta nessun cenno ai presunti brogli e nessuna denuncia di elezioni truccate, ma solo un richiamo alla lotta per difendere la democrazia americana e assicurare l'integrità del voto: «Continuo fortemente a credere che dobbiamo riformare le nostre leggi elettorali per verificare davvero l'identità degli elettori e il diritto al voto e ripristinare la fiducia nel nostro sistema». E ai fan dedica la chiusura del video: «So che siete delusi, ma voglio anche che sappiate che il nostro incredibile viaggio è solo all'inizio».

La svolta è arrivata dopo una giornata in cui si sono rincorse le voci su una possibile rimozione dall'incarico di Trump prima del 20 gennaio, giorno in cui Biden si insedierà alla Casa Bianca. I leader democratici in Congresso, Nancy Pelosi e Chuck Schumer, hanno richiesto il ricorso al 25mo emendamento e, in caso contrario, si sono detti pronti anche a un nuovo impeachment.

Ma il vicepresidente Mike Pence, che ha un ruolo fondamentale per innescare l'eventuale rimozione del presidente, sarebbe contrario. E anche Joe Biden ha fatto sapere di non essere interessato a una discussione divisiva che non aiuta a riunificare il Paese. Dunque l'ipotesi di un Trump cacciato dalla Casa Bianca prima del tempo sembrerebbe tramontare. Anche se del ricorso al 25mo emendamento avrebbero discusso il segretario al Tesoro Steve Mnuchin e il segretario di Stato Mike Pompeo, fino a pochi giorni fa due dei fedelissimi di Trump nel governo.

Ma sulla testa del presidente uscente aleggia anche lo spettro di un'incriminazione per aver contribuito ad incitare quanto accaduto in Congresso: «Il Dipartimento di Giustizia prenderà in considerazione l'ipotesi di capi accusa per reati penali contro chiunque abbia giocato un ruolo nella vicenda», ha assicurato il procuratore federale di Washington, senza escludere un coinvolgimento anche di Trump. Quest'ultimo, secondo il New York Times, intanto continuerebbe a coltivare l'idea di auto graziarsi prima della fine del mandato, per proteggersi da possibili futuri procedimenti giudiziari a livello federale. Una grazia preventiva che potrebbe arrivare nei prossimi giorni.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
gigipippa 5 mesi fa su tio
Personalmente vedrei bene Trump al posto di Assange...in galera.
Luca 68 5 mesi fa su tio
seo56 sé gli americani sono con Trump, avrebbe vinto le elezioni, ma non è lui che a vinto, e solo un personaggio pericoloso ma è capace a vendersi
ceresade36@gmail.com 5 mesi fa su tio
A questo gli manca un plato pieno di umiltà Ha troppa arroganza
seo56 5 mesi fa su tio
Che piaccia o no é stato ilmiglior Presidente americano di sempre. Ha pensato in primis al suo popolo. Per il suo rivale e pagliacci vari, se non c’era il Covid, non c’era storia. L’America degli americani non c’è dubbio che sta con Trump!!
joe69 5 mesi fa su tio
@seo56 Ha pensato in primis al suo popolo🤣🤣🤣🤣 la sera stessa del attacco a Washington li incitava e dopo l'accaduto ha detto che li amava gli voleva bene ecc... oggi li scarica dicendo : «Chi ha infranto la legge pagherà»... ma fai pace con il cervello, opportunista, calcolatore, cialtrone ecc...
daniele77 5 mesi fa su tio
@seo56 Gli stupldi stanno con Trump, se l'america sta con Trump, l'america è stuplda. il migliore di sempre, ma per favore, ha pensato in primis al suo popolo? ha pensato al suo ego in primis, che poi gli americani ci si sono rispecchiati non significa che sia il migliore di tutti.
Tato50 5 mesi fa su tio
@seo56 Se alla fine del mandato gli tolgono l'immunità, sarà il Presidente dei detenuti in un carcere di lusso; tavulin, cadrega, e lett senza il materazz ;-))
Vintagedevil 5 mesi fa su tio
@seo56 Il pagliaccio qui sei tu. Trump è stato il presidente che ha creato più caos e divisione interna di sempre. L'Europa e il mondo sono inorriditi da quello che èsuccesso, ma stranamente qui in Ticino abbiamo gente come te che lo sostiene. Si vede che anche qui da noi come in America stiamo iniziando ad avere seri problemi di educazione. Se saresti minimamente informato sui fatti, sicuramente non diresti certe baggianate. Visto che gli unici a sostenere Trump ora come ora sono i suoi cultisti fanatici e dittatori autocrati come Bolsonaro. Ripigliati Seo!
Nikko 5 mesi fa su tio
@seo56 Dai, seo, smettila di dire cavolate... ti fai compatire da tutti quelli che pensano normalmente con il proprio cervello... Trump da sempre pensa in primis a sé stesso e ha continuato a farlo anche nei quattro anni di presidenza... e non è sicuramente il Covid che l’ha fregato ma la sua smisurata, infinita disonestà che ha dimostrato ampiamente e quotidianamente a tutto il mondo... e l’America che sta con Trump è composta soprattutto da individui che sostanzialmente gli somigliano... idem per quelli nostrani che tu dovresti conoscere molto bene...
fapio 5 mesi fa su tio
Chissà il bambinone donald che fatica ha fatto ad ammettere la sconfitta o chissà sotto quali minacce...
Evry 5 mesi fa su tio
il peggior presidente al mondo
Evry 5 mesi fa su tio
era ora, adesso continuera come attore dei cartoni animati...
joe69 5 mesi fa su tio
Eccolo là... Il modus operandi del narcisistica patologico sta uscendo sempre più , ora che so rende conto di perdere il suo "Status"... si "scusa," per riconquistare la sua "preda" ... poi, una volta riconquistata, il suo smisurato ego sarà appagato e tutto tornerà come prima o peggio... al narcisistica patologico nn interessa nulla degli altri, nn ha empatia... peccato che tanta gente gli creda ( e tanti anche in buona fede... purtroppo)...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-15 04:51:56 | 91.208.130.87