Keystone
ITALIA
29.04.2020 - 12:130
Aggiornamento : 13:31

Covid-19: «La Lombardia chieda i danni alla Cina»

A proporlo è la locale sezione della Lega, che vuole garantire un mandato in tal senso alla Regione.

MILANO - «La Regione Lombardia chiederà, e in tempi brevissimi, il conto dei danni alla Repubblica Popolare Cinese: siamo pronti a mandare all'ambasciatore cinese un acconto di richiesta danni da 20 miliardi». L'annuncio è di Paolo Grimoldi, deputato della Lega e segretario della Lega Lombarda Salvini Premier.

«Nella prossima seduta del Consiglio Regionale lombardo la Lega presenterà una richiesta in tal senso, per dare mandato alla Regione per chiedere i danni», spiega Grimoldi in una nota. «È quello che stanno facendo negli altri Stati occidentali: negli Stati Uniti alcuni singoli Stati hanno già denunciato e chiesto danni alla Cina per le conseguenze della pandemia da Covid-19, i membri del Congresso americano propongono leggi per dare la possibilità anche ai singoli cittadini di chiedere ingenti riparazioni a Pechino e anche Australia e Gran Bretagna si dirigono decise in questa direzione», aggiunge.

«Solo in Italia, che eppure è uno dei Paesi più colpiti dal virus, tutto tace. Sappiamo bene che il Governo giallorosso è genuflesso a Pechino, non siamo sorpresi, ma tutto ha un limite», ha concluso Grimoldi.

Primo partito in Lombardia, la Lega da sola non detiene la maggioranza assoluta in Consiglio Regionale, dove è rappresentata da 29 consiglieri su un totale di 80, presidente della regione Attilio Fontana compreso. Unita, la coalizione di centrodestra arriva però a 49 deputati regionali. 
 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-12 16:57:47 | 91.208.130.89