Keystone
MONDO
04.03.2020 - 20:230
Aggiornamento : 21:07

Per contenere la diffusione servono misure rapide e incisive

Il 90% dei casi di coronavirus è concentrato in tre Stati.

L'Oms: «Si può contenere la sua diffusione».

GINEVRA - Solo con «misure rapide e incisive, i Paesi possono interrompere la trasmissione e salvare le vite». Lo ha sottolineato il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, in un briefing sul coronavirus. «Questo virus - ha ribadito - non è la Sars, non è la Mers e non è un'influenza: la sua natura ci dà un'opportunità di rompere la catena della trasmissione e contenere la sua diffusione».

Ghebreyesus ha riferito anche che «nelle ultime 24 ore la Cina ha riportato 120 nuovi casi di coronavirus, soprattutto nella provincia dell'Hubei. Nel resto del mondo i casi sono stati 2'075, registrati in 35 Paesi e di questi il 90% è concentrato in tre Stati». Ghebreyesus non ha citato i nomi dei tre Paesi, limitandosi a precisare che l'Oms ha inviato un team in Iran per distribuire materiali e supportare il governo nella risposta all'epidemia.

Gli sforzi, quindi, devono concentrarsi sul contenimento, per isolare i focolai che stanno spuntando a macchia di leopardo. E questa è una delle ragioni per cui ancora non è stata dichiarata la pandemia. Anche se in Germania l'espressione è stata evocata in Parlamento dal ministro della Salute Jens Spahn. E, superati i 250 casi, il governo ha vietato l'export di materiale sanitario di protezione.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-19 17:14:50 | 91.208.130.89